Sport

Forlì ospiterà il gran finale della Settimana internazionale Coppi e Bartali

Da martedì 23 a sabato 27 marzo ci saranno cinque tappe, di cui la prima divisa in due semitappe

Forlì ospiterà il gran finale della Settimana internazionale Coppi e Bartali 2021, la gara ciclistica organizzata, in omaggio ai due campioni della storia, dal Gruppo Sportivo di Emilia presieduto da Adriano Amici. Da martedì 23 a sabato 27 marzo ci saranno cinque tappe, di cui la prima divisa in due semitappe: martedì 23 corridori al via a Gatteo per poi proseguire lungo le strade di Gambettola, Longiano, San Mauro Pascoli e Savignano sul Rubicone.

Linea del via, per la seconda tappa, a Riccione, con arrivo in salita a Sogliano al Rubicone. Ancora in città la terza tappa dove i corridori torneranno per il traguardo dopo 145 chilometri. Novità dell'edizione 2021 della Settimana Coppi e Bartali è una tappa, la penultima, con partenza e arrivo nella Repubblica di San Marino, mentre il gran finale, sabato, sarà a Forlì dove si svolgeranno anche le premiazioni. Alle 10 in Piazza Saffi sono previste le operazioni preliminari, mentre dalle 10.25 avrà luogo il foglio firma. Alle 11.35 incolonnamento del gruppo; dopo un breve trasferimento all’interno della città di Forlì, la corsa prende il via su Viale dell’Appennino.

Dopo 4,7 km si fa ingresso in quello che sarà il principale teatro della tappa: il circuito di Predappio-Rocca delle Caminate. Si tratta di un anello di 22,0 km, da percorrere per 7 volte, composto come segue. Un primo tratto di 9 km segue la strada provinciale che percorre il fondovalle del fiume Rabbi fino a Predappio, alternando tratti pianeggianti a brevi salitelle. Quindi, dopo una svolta a sinistra e l’attraversamento del ponte sul fiume, ha inizio la salita che caratterizzerà il circuito: si tratta della salita della Rocca delle Caminate, che supera un dislivello di 222 metri in 3,5 km, con una pendenza costantemente compresa tra il 6% ed il 7%.  Altra caratteristica peculiare di questa ascesa è data dal numero di tornanti: sono infatti ben 17 i tornanti presenti, che, uniti alla particolare conformazione del pendio, consentono un’ottima visibilità di gran parte della salita. Pertanto per gli appassionati si tratta di un’occasione da non perdere per godersi dal vivo un grande spettacolo ciclistico.

Giunti allo scollinamento, che sarà valido per la classifica del Gran Premio della Montagna nel corso del 3°, 5° e 7° giro, si affronta una discesa molto bella e scorrevole, con frequenti rettilinei, ripida solo nella prima parte e interrotta da un breve tratto in contropendenza nella parte centrale. Dal termine della discesa, attraverso due ampie rotatorie, si fa ritorno al punto di ingresso circuito. Ultimato il 7° giro del circuito, si farà ritorno verso il centro di Forlì: si tratta di 7,5 km pianeggianti, contraddistinti da lunghi rettilinei ed alcune rotatorie di agevole percorrenza. Il rettilineo finale, lungo circa 800 metri, percorre il centralissimo Corso della Repubblica per raggiungere il traguardo posto nel cuore della città di Forlì in Piazza Aurelio Saffi, intorno alle 16.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlì ospiterà il gran finale della Settimana internazionale Coppi e Bartali

ForlìToday è in caricamento