rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Sport

Forlì città in movimento: un milione per il Morgagni ed un fondo per lo sport

L'assessore Sara Samorì ha presentato alla cittadinanza una serie di progetti che vedono la città di Forlì con "un patrimonio secolare da ascoltare, sostenere e valorizzare e come arteria fondamentale della rete sportiva romagnola, per il numero e la qualità di impianti e società sportive"

“La città in movimento verso il parco romagnolo dello sport”. L'assessore Sara Samorì ha presentato alla cittadinanza una serie di progetti che vedono la città di Forlì con “un patrimonio secolare da ascoltare, sostenere e valorizzare e come arteria fondamentale della rete sportiva romagnola, per il numero e la qualità di impianti e società sportive”. Sul totale dei quasi 58milioni di interventi per investimenti previsti dal 2015 al 2019, il 15%, ovvero 8 milioni 600mila euro, saranno dedicati al settore dello sport.

GLI INTERVENTI - I nuovi interventi, spiega Samorì, “riservano una particolare attenzione a strutture che possono diventare punti di riferimento della promozione sportiva e aggregativa del nostro territorio”. Per il Palafiera è previsto un progetto di riqualificazione e ridefinizione come palazzetto dello sport romagnolo. Un milione di euro è stanziato per lo stadio Morgagni, con un progetto di adeguamento e migliorie, di cui circa 700mila euro saranno utilizzati per la manutenzione straordinaria. Inoltre è in cantiere in rifacimento del campo Carlo Gotti, per il quale il Comune spenderà 600mila euro. Un altro milione sarà messo a disposizione per la realizzazione del campo da rugby e della pista ciclodromo.

All'Ex Gil si proseguirà con il completamento della struttura sportiva, che vuole diventare il terzo polmone sportivo della città e la sede istituzionale dell'ufficio Sport. Inoltre si procederà al rifacimento dello Skatepark e all'adeguamento delle palestre scolastiche.

IL FONDO PER LO SPORT - “Ridisegnare nuovi spazi e nuovi contenitori  - continua l'assessore –, significa investire sulla promozione dello sport, soprattutto nelle scuole, ad esempio con un abbonamento multisport, e rilanciare e saldare il dialogo con il mondo dell'associazionismo”. Una delle sfide più grandi e quella dell'istituzione del Fondo per lo sport, che dovrebbe essere progettato, nella forma giuridica, con l'ipotesi di un progetto collaborativo di crowfounding, e attivato nei primi 6 mesi del  2016, insieme con la realizzazione dell'abbonamento multisport. “Il fondo – approfondisce l'assessore – ha gli obiettivi di ricercare i budget per progetti, interventi strutturali, eventi e manifestazioni e servizi, in un confronto con il mondo dell'associazionismo e delle società sportive, nell'ambito dei processi partecipativi, da avviare entro la fine del 2015. La progettazione verrà fatta con risorse comunali e attività di fundraising”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlì città in movimento: un milione per il Morgagni ed un fondo per lo sport

ForlìToday è in caricamento