Supercoppa, all'Unieuro riesce tutto facile contro Piacenza: ai quarti ci sarà Udine

Divorate in un sol boccone prima Ravenna e poi Imola, la squadra di coach Sandro Dell'Agnello si è sbarazzata facilmente anche dell'Assigeco Piacenza col punteggio di 71-57

Tre su tre. La versione estiva della Pallacanestro Forlì 2.015 viaggia come un rullo compressore e si regala l'accesso ai quarti di Supercoppa LNP. Divorate in un sol boccone prima Ravenna e poi Imola, la squadra di coach Sandro Dell'Agnello si è sbarazzata facilmente anche dell'Assigeco Piacenza col punteggio di 71-57. "Abbiamo vinto tre partite in maniera anche autorevole, anche se in questo caso nei primi 20 minuti siamo stati un po’ scellerati in attacco con alcune palle perse anche banali, e sotto questo aspetto dobbiamo migliorare - analizza il coach -. In questa squadra c’è tanta voglia di sbattersi e di collaborare, è una cosa che mi fa piacere ed è un bel segnale anche per il nostro futuro. Voglio ringraziare i miei giocatori che si sono resi disponibili anche se non erano al meglio: Rush aveva 38 di febbre, venerdì Watson, Benvenuti e Marini si sono dovuti fermare, ma hanno voluto esserci".

Si entra in campo il quintetto delle prime due partite con Watson JR, Marini, Rush, Benvenuti e Bruttini. I mercuriali approfittano subito delle lacune difensive degli emiliani per trovarsi dopo pochi giri di lancette già avanti. Si comincia con due triple di Watson e Benvenuti a punire la zona ospite (6-2), alle quali rispondono i canestri di Santiangeli e Ferguson per il 10-9 a metà quarto. Un parziale di 6-0 firmato Bruttini e Kitsing riporta l’Unieuro avanti di 7 punti (18-11) e il quarto finisce 20-14 con un appoggio di Petrovic sulla sirena.

Nel secondo quarto i biancorossi allungano. L’attacco gira e si tocca anche il +15 con il canestro di Petrovic (53-38), ma è grazie alla difesa che i ragazzi di Dell’Agnello costruiscono il loro vantaggio. Si subiscono infatti solo 3 punti nei primi 6’ e nel finale di quarto la tripla di Marini e i canestri di Giachetti fissano il parziale sul 58-42. L’ultimo periodo parte con due canestri di fila di Bruttini per il +20 (62-42). Nonostante l’ampio margine di scarto, Piacenza non molla e infila un parziale di 2-12 riducendo la distanza tra le squadre. La tripla di Petrovic chiude il discorso e permette all’Unieuro di vincere la partita 71-57. Ai quarti coach Dell'Agnello si troverà davanti Udine. Si gioca domenica alle 18 al Palafiera.

UNIEURO FORLÌ – UCC ASSIGECO PIACENZA 71 – 57 (20-14, 36-31, 58-42)

UNIEURO FORLÌ : Ndoja NE, Marini 11, Cinti, Watson JR 11, Dilas, Rush 9, Petrovic 8, Kitsing 3, Campori, Giachetti 8, Benvenuti 12, Bruttini 9. All: Dell’Agnello.

UCC ASSIGECO PIACENZA: Montanari, Ferguson 7, Ogide 12, Moliaro 8, Rota 2, Gasparin 2, Piccoli 12, Ihedioha NE, Turin 5, Creamschi, Santiangeli 9, Jelic. All: Ceccarelli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Festa di compleanno al ristorante con rissa finale e tavoli ribaltati tra due invitati

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

  • Unione, con l'uscita di Forlì quasi tutti i Comuni non avranno neanche un vigile a disposizione

Torna su
ForlìToday è in caricamento