Supercoppa, Unieuro glaciale nei momenti decisivi: espugnata Ravenna

I biancorossi sono glaciali ai tiri liberi negli ultimi secondi (6/6) e i quattro consecutivi di Landi fissano il finale sul 73-77

Foto di Massimo Argnani

Comincia nel migliore dei modi la stagione dei biancorossi che, all’esordio in “Supercoppa Centenario 2020” battono l’OraSì Ravenna e conquistano i primi due punti del “Girone Bianco”. Si tornerà in campo domenica prossima contro Chieti (Unieuro Arena, ore 18.00). L’Unieuro parte con Rodriguez, Roderick, Rush, Natali e Landi. È Terrence Roderick a segnare i primi due punti della stagione (2-2), prima di un parziale ravennate che viene interrotto da due liberi di Rodriguez e un canestro di Rush (10-6). Dopo il time-out di coach Dell’Agnello, i biancorossi trovano alcune ottime difese che portano ad un controparziale di 2-8 che vale il -1 (17-16) e che anticipa il sorpasso a fine primo quarto, che arriva con un buzzerbeater di Terrence Roderick per il 19-21.

Due liberi di Bruttini ed un canestro di Campori su rimbalzo offensivo permettono ai biancorossi di mantenere il vantaggio (23-25). La partita rimane equilibrata e prosegue punto a punto, tra sorpassi e controsorpassi e, quando Ravenna prova ad allungare (37-31), i biancorossi tornano a contatto fino al 39-36. Il quarto si chiude sul 41-36.

Cinque punti di Landi aprono il terzo periodo biancorosso, ma sono i padroni di casa a trovare il canestro con maggiore continuità, fino al 51-41.  Nella seconda parte del quarto, l’Unieuro chiude bene le maglie difensive (solo 3 punti subiti in 5’) e con una tripla di Natali e due liberi di Bruttini, il quarto si chiude sul 58-50.

L’ultimo quarto si apre con due triple, quelle di Natali e Rodriguez, che riportano i biancorossi a -3 (59-56), costringendo Cancellieri al timeout. A 5’ dalla fine, ricomincia lo show di Terrence Roderick, che segna 7 punti di fila e permette all’Unieuro di impattare a quota 66, con il sorpasso che arriva con due liberi di Landi sul 66-68. È ancora Landi con una tripla a rispondere ad un parziale casalingo per il nuovo pareggio a quota 71, quando si entra nell’ultimo minuto di partita. Bruttini ruba palla dopo un’ottima difesa di squadra e, sul ribaltamento, due liberi di Roderick valgono il 71-73. I biancorossi sono glaciali ai tiri liberi negli ultimi secondi (6/6) e i quattro consecutivi di Landi fissano il finale sul 73-77.

OraSì Ravenna – Unieuro Forlì 73-77 (19-21; 41-36; 58-50)

OraSì Ravenna: Cinciarini 8, Chiumenti 10, James 23, Guidi NE, Denegri 9, Vavoli, Venuto, Maspero 5, Oxilia 9, Simioni 3, Buscaroli NE, Givens 6. All: Cancellieri.
Unieuro Forlì: Bruttini 9, Natali 5, Rodriguez 13, Roderick 16, Landi 14, Dilas, Campori 2, Babacar NE, Rush 14, Bolpin 4, Giachetti NE. All: Dell’Agnello.

Arbitri: Tirozzi, Terranova, Tallon.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna allenta le restrizioni: centri commerciali chiusi nei weekend. Negozi riaperti la domenica

Torna su
ForlìToday è in caricamento