rotate-mobile
Sport

Taekwondo, la 14enne Ilheme Chafoui pensa in grande: punta ai mondiali

Ilheme Chafoui, 14enne di Forlì di origini marocchine, ha vinto il titolo juniores nella -46 kg. battendo anche la bilancia: “Alla vigilia ero fuori di 100 grammi, ho fatto una sudata per rientrare..."

E' di origni marocchine, ma forlivese a tutti gli effetti. La 14enne Ilheme Chafoui, 15 anni il prossimo 15 maggio, è infatti una delle più rosee speranze azzurre nel taekwondo. Ad Olbia la giovane ha vinto il titolo nazionale juniores nella categoria -46 kg. Ma la prima avversaria era stata la bilancia: “Giovedì sera al peso, alla vigilia delle gare, ero sopra di 100 grammi. Linda Cecchi ed io ci siamo ritrovate nella stessa situazione, allora ci siamo date da fare: ci siamo messe a saltare con la corda una decina di minuti per sudare, siamo tornate al peso e ci stavamo dentro" ha raccontato la 14enne sulle pagine della "Gazzetta dello Sport", in una bella e lunga intervista.

La giovane Ilheme si è soffermata sul post vittoria: "Festeggio mangiando, ma senza esagerare, che a breve mi aspetta il Belgian Open”. Proprio sul sito della Gazzetta la 14enne racconta che uno dei suoi punti deboli pare essere proprio il cibo: "Se non sono a dieta, non resisto al cornetto al cioccolato a colazione. Altrimenti non potrei, a lui basta guardarmi in faccia per capire se ho fatto qualcosa che non dovevo fare”. Chi è lui? E' il suo allenatore, Filippo Rosati della Tdk Forlì, società che è ormai nell'olimpo delle scuole più famose d'Italia, con circa 70 atleti di cui tantissime ragazze. 

La vittoria forlivese è un bel biglietto da visita per la città mercuriale, eletta Città europea dello sport per il 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taekwondo, la 14enne Ilheme Chafoui pensa in grande: punta ai mondiali

ForlìToday è in caricamento