Tanta sfortuna per la coppia Succi-Graffieti al "Rally Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina"

Al riordino di Asciano è stato deciso di ritirarsi dalla prima tappa con l'intento di riuscire af aggiustare la macchina e ripartire con il super rally per vedere di risolvere definitivamente anche quei problemi di assetto all'anteriore

Per Andrea Succi e Fabio Graffieti purtroppo è finito dopo la prima prova di domenica il 14 'Rally Citta' di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina. I problemi che hanno reso la macchina inguidabile non erano risolvibili in campo di gara. Onde evitare altri danni alla vettura l'equipaggio del Racing Team Le Fonti ha deciso di ritirarsi. Succi-Graffieti si erano presentati al via con una Bmw M3 con una livrea Fina Rally di Sanremo, by Stilegrafica. Poca fortuna fin da sabato: dopo i problemi all'avantreno in parte risolti prima della prima ps, non sono riusciti a disputare la prima prova - la S.Martino in Grania - sospesa quando Succi era allo start per l'uscita di Piccolotto che ostruiva la strada. Sulla seconda - la Monte S.Marie - Succi e Graffieti sono incappati in una uscita di strada riuscendo a ripartire, ma con la macchina malconcia sulla parte anterriore.

Al riordino di Asciano è stato deciso di ritirarsi dalla prima tappa con l'intento di riuscire af aggiustare la macchina e ripartire con il super rally per vedere di risolvere definitivamente anche quei problemi di assetto all'anteriore. Purtroppo nomostante il team abbia lavorato alacremente, nom è stato possibile vedere al via la Bmw M3.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento