Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Giro d'Italia a Santa Sofia, bellezze in mostra: dalle Foreste Casentinesi alla Diga, "un'importantissima vetrina"

Ovviamente, per garantire il regolare svolgimento della gara si renderanno necessarie alcune modifiche della viabilità che prevederanno limitazioni alla sosta e al transito

A distanza di 4 anni, il territorio del Comune di Santa Sofia si tinge nuovamente di rosa per il passaggio del Giro d'Italia. Giovedì la tappa con partenza da Siena e arrivo a Bagno di Romagna transiterà per parecchi chilometri all'interno del Comune di Santa Sofia, dal passo della Calla fino al Passo del Carnaio. "So bene che i ciclisti saranno impegnati nella gara, ma avranno l'occasione di attraversare luoghi davvero affascinanti: penso, ovviamente, alle maesose foreste del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, monte Falterona e Campigna, patrimonio Unesco o alla vicina Diga di Ridracoli - conclude il sindaco Daniele Valbonesi. Ecco, il passaggio del Giro ci permetterà di mostrare a tutta Italia la bellezza e la varietà di paesaggi presenti nel Comune di Santa Sofia: dalle foreste millenarie ai borghi caratteristici, fino alle colline più ampie e alle salite circontate di pascoli che anticipano l'arrivo di tappa a Bagno di Romagna. Sono convinto che il passaggio del Giro 2021 potrà regalarci attimi di sollievo, abbiamo veramente bisogno di ricominciare a vedere le cose “in rosa". 

"Siamo onorati di ospitare nuovamente il passaggio del Giro d'Italia nel Comune di Santa Sofia - dice l'assessore allo sport Tommaso Anagni -. È una manifestazione che appassiona tutti gli italiani, lo abbiamo visto nel 2017, quando il Giro d'Italia ha attraversato il nostro territorio: ai bordi delle strade c'erano tutti, bambini, adulti, appassionati di ciclismo e cittadini curiosi. Sappiamo bene che nel 2021 la manifestazione dovrà sottostare a regole più precise, ma non dimentichiamo che il Giro è anche una importantissima vetrina per il nostro territorio".

La viabilità

Ovviamente, per garantire il regolare svolgimento della gara si renderanno necessarie alcune modifiche della viabilità che prevederanno limitazioni alla sosta e al transito. Il Giro d'Italia, proveniente dal Passo della Calla, percorrerà Provinciale 4 in direzione Santa Sofia e transiterà in centro abitato in Via S. Martino, Viale Roma, Piazza Garibaldi, Via Pisacane, Piazza Mortani e Via Spinello e proseguirà sulla Provinciale 77 in direzione Spinello fino al bivio con la Provinciale 26 passo del Carnaio proseguendo in direzione Sant'Uberto e Bagno di Romagna. Per garantire in sicurezza il regolare svolgimento della manifestazione, che prevede un passaggio di E-bike che anticipa di circa due ore la gara dei professionisti, sono previsti divieti di circolazione e di sosta.

A Santa Sofia vigerà divieto di sosta dalle 11 alle 17.30 in Via S. Martino, Viale Roma, Piazza Garibaldi, Via Pisacane, Piazza Mortani e Via Spinello. Le stesse vie sranno interessate da divieto di transito dalle 14 alle 17.30. Verrà istituito il divieto di transito dalle 11 e fino a fine manifestazione per i veicoli diretti a Passo della Calla; dalle 12.15 e fino a fine manifestazione per i veicoli diretti a Corniolo. Lo stesso tratto di strada sarà chiuso in entrambi i sensi di marcia dalle 12.30, per il passaggio dei ciclisti in e-bike. Per quanto riguarda la Provinciale 77, sarà chiusa al traffico dalle 13.30 e fino a fine manifestazione per i veicoli diretti a Spinello e Passo del Carnaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia a Santa Sofia, bellezze in mostra: dalle Foreste Casentinesi alla Diga, "un'importantissima vetrina"

ForlìToday è in caricamento