menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terza tappa alla Dakar con cambio di ruoli per il team forlivese

Enrico Gaspari alla guida ed Andrea Schiumarini alla navigazione. Doppio debutto per una prova conquistata con prudenza.

Giro ad anello, con partenza ed arrivo a Neom per un totale di 427 chilometri di prova speciale, nella terza giornata di gara in Arabia Saudita. Siamo in uno degli scenari più belli del mondo, dove i piloti della Dakar hanno potuto esplorare un territorio veramente unico. Unico ma non per questo facile dove, nei primi 100 chilometri, delle piste veloci hanno portato a passaggi spettacolari tra le rocce giganti di Ash Sharmah, per poi entrare in una zona di montagna con tratti impegnativi e molto tecnici. Si cambia registro per la parte finale, entrando in una zona rocciosa ed insidiosa che ha richiesto la massima attenzione per arrivare al taglio del traguardo.


“E' stata una tappa con doppio debutto – dichiara Andrea Schiumarini – dove abbiamo invertito i ruoli; Enrico Gaspari alla guida ed io alla navigazione. Una prima volta per entrambi e siamo molto soddisfatti di questa esperienza. Una terza tappa con tanti tratti di piste sabbiose e con alcune dune da superare, dove era necessario sgonfiare le gomme per risalire. Gli ultimi 50 chilometri di speciale li abbiamo percorsi di notte, ed in questi casi passare tra i wadi senza luce è complicato, a causa delle rocce che non si vedono.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento