menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, Sepang day 2. Vola Quartararo, Dovizioso cade: dolorante al collo e ad una mano

L'ex iridato della 125 non si è concentrato sul giro secco, concludendo col 15esimo tempo a sette decimi dalla vetta dopo aver concluso 55 giri

Secondo giorno di scuola a Sepang per i piloti della MotoGp, impegnati in una tre giorni di collaudi in vista del primo round del campionato in programma l'8 marzo a Losail, in Qatar. Fabio Quartararo si è confermato il più veloce: il portacolori del team Petronas ha assaggiato per la prima volta la Yamaha versione 2020, facendo segnare al 63esimo dei 72 passaggi completato il miglior crono in 1'58"572. Il talento francese ha preceduto di appena 69 millesimi la Ducati Pramac di Jack Miller. L’australiano ha provato la GP20 testando alcune delle novità aerodinamiche, le stesse provate da Andrea Dovizioso.

Dopo una prima giornata fortemente condizionata dal meteo instabile, il forlivese ha potuto sfruttare appieno le 8 ore di prove libere disponibili, con condizioni di pista asciutta e temperature accettabili seppur come sempre molto elevate. L'ex iridato della 125 non si è concentrato sul giro secco, concludendo col 15esimo tempo a sette decimi dalla vetta dopo aver concluso 55 giri. Nel pomeriggio è stato protagonista di una scivolata alla curva 6, che però non ha compromesso significativamente il suo programma di lavoro.

"E’ stata un’altra giornata molto intensa - esordisce Dovizioso -. Siamo riusciti a provare diversi componenti tra cui una nuova carena mentre nel pomeriggio, a causa di una piccola caduta, non abbiamo potuto finire tutto il lavoro sul setup della Desmosedici. Ho un po’ di dolore ad una mano e al collo, ma fortunatamente siamo riusciti a portare avanti un’altra parte importante del nostro programma. Domenica spero di migliorare fisicamente e poter sfruttare bene l’ultima giornata di test".

Terzo riferimento cronometrico di giornata per il collaudatore della Ktm Dani Pedrosa, a precedere la Suzuki di Joan Mir e la Yamaha Petronas di Franco Morbidelli. Il primo pilota Honda è Marc Marquez (Repsol Honda Team) in netto miglioramento fisico rispetto a venerdì, ma non ancora al massimo della forma. Il campione del mondo in carica, incappato anche in una caduta, ha totalizzato 47 giri con un miglior tempo da 1’59”097, a mezzo secondo da Quartararo. Vista la condizione fisica del catalano, il lavoro di sviluppo della RC213V è affidato a Cal Crutchlow (LCR Honda Castrol) che ha concluso la giornata col 12esimo crono dopo aver percorso 64 tornate. Il fratellino di Marc, Alex, ha firmato il 17esimo crono.

In casa Yamaha ufficiale, Maverick Viñales ha chiuso col sesto riferimento, mentre Valentino Rossi col decimo tempo (davanti all'Aprilia di Aleix Espargaro) dopo aver confermato di avere un buon feeling con la M1 2020 anche se, ha precisato il pesarese, ci sono ancora diversi aspetti su cui lavorare. Domenica, ultimo giorno di test ufficiali a Sepang, si unirà ai piloti della casa di Iwata il suo nuovo collaudatore, Jorge Lorenzo.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento