Thundervolt, duelli al Galliano Park a suon di giri veloci per una sella nel campionato: vince Loris Capozzi

L'impianto gestito da Manuel Fabiano ha ospitato una sfida contro il cronometro organizzata dall'ex pilota del Motomondiale, Loris Reggiani

Venerdì di emozioni ed adrenalina pura al Galliano Park, l'impegnativa pista da 635 metri adatta ad ogni tipo di moto, dalla minimoto alle moto con ruote da 17", che sorge lungo la via Emilia tra Forlì e Forlimpopoli. L'impianto gestito da Manuel Fabiano ha ospitato una sfida contro il cronometro organizzata dall'ex pilota del Motomondiale, Loris Reggiani: in palio una sella per il trofeo monomarca "Thundervolt NK-E", la pitbike elettrica nata da un'idea di Reggiani, Giuseppe Sassi e Bruno Greppi. A contendersi la possibilità quasi quaranta piloti, non solo romagnoli, ma da ogni parte d'Italia, arrivati anche da Roma e Napoli.

VIDEO - I segreti della Thundervolt spiegati da Loris Reggiani

Semplice la formula organizzata: per ciascun pilota due turni a disposizione. Per l'autore del miglior tempo in premio la sella di una NK-E oltre alla partecipazione al trofeo organizzato in collaborazione con la Fmi. Moto tutte uguali per gli sfidanti, messe a disposizione dal Galliano Park. Il più veloce è stato Loris Capozzi, riuscito nell'impresa di abbattere il muro dei 37" e fermare le lancette sul crono di 36"75, sei centesimi più lento del record realizzato dall'ex campione Moto3 del Civ, Kevin Zannoni.

Capozzi, 35enne ferrarese, ha avuto la meglio per appena 23 centesimi sulla "girl power" Serena Boschetti. "Ho iniziato a correre con le minimoto a 8 anni e ho disputato qualche gara nel campionato italiano a livello amatoriale - racconta sulla pagina Facebook "Thundervolt", intervistato da Reggiani -. Nella mia vita sono sempre stato un motociclista. Speriamo che questa occasione sia una svolta". Sulla moto: "Stabile e precisa, di difetti non ne ho trovato tantissimi. E' la terza volta che la provo e mi piace sempre di più scoprirne il potenziale. Ne ha davvero tanto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tempi degni di nota anche Marco Lo Iacono (37"18), Michael Ciarlantini (37"25), Yuri Fabbri (37"26), Luca Borsetto (37"36) e Christian Cimatti (37"42). "Con questa giornata abbiamo voluto dare un'opportunità a chi non può permettersi di disputare un campionato, ma che dimostra di andare forte, dando in premio al più veloce una moto in prestito d'uso per tutto il campionato - spiega Reggiani -. La tensione era palpabile e anche io ero emozionato per loro". Una bella esperienza anche per Manuel Fabiano, che aveva sfidato col sorriso i partecipanti nel video di presentazione della competizione: "Gelato per tutti per chi batte il mio 37"4". Promessa mantenuta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Morto sulla Bidentina, Andrea superò un grave incidente. La sua esperienza per un progetto per giovani

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: nuovi contagiati riconducibili a focolai già noti

  • Commando armato assalta una villa: minuti di terrore per una famiglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento