rotate-mobile
Sport

Tiro a Segno, tris di medaglie per Forlì al “Trofeo delle Regioni 2014”

Il Trofeo delle Regioni si tiene ormai da alcuni anni e vede, in finale, la partecipazione dei primi tre tiratori classificatisi alle fasi regionali di ogni specialità

Tre è il numero perfetto. E lo sa bene la sezione giovanile del Tiro a Segno di Forlì, che ha partecipato, nel fine settimana, al “Trofeo delle Regioni” di Napoli, riportando a casa ben tre medaglie. Tre argenti, per l'esattezza, che sono stati vinti da Francesca Maria Ravaioli, Lucia Gasparri ed Elena Di Cicco. Il Trofeo delle Regioni si tiene ormai da alcuni anni e vede, in finale, la partecipazione dei primi tre tiratori classificatisi alle fasi regionali di ogni specialità. Può capitare, dunque, che, in una stessa squadra, figurino tre tiratori della stessa regione ma di sezioni diverse, oppure che ci siano due tiratori dello stesso Tiro a Segno e un terzo proveniente da un'altra zona, ma sempre della stessa regione.

Lucia Gasparri e Francesca Maria Ravaioli erano nella squadra dell'Emilia Romagna con una terza ragazza, Damia Baldini, appartenente ad un'altra sezione di Tiro a Segno. La loro categoria è quella della “pistola a metri dieci – Juniores – Donne”. La migliore del gruppo è stata Damia Baldini, con i suoi 361 punti, seguita a breve distanza dalle forlivesi Lucia Gasparri, con 357 punti, e Francesca Maria Ravaioli, con 354 punti. La loro vittoria ha portato, quindi, l'Emilia Romagna al secondo posto con 1072 punti, dietro la squadra campana, che ha totalizzato appena quattro punti in più (1076 punti).

Elena Di Cicco, invece, sparava nella categoria “carabina a metri dieci – Juniores – Donne” ed era in squadra con altre due tiratrici emiliano-romagnole (ma non afferenti al Tiro a Segno di Forlì): Dragana Palecek e Fulvia Pitteri. In totale, la squadra emiliano-romagnola ha totalizzato 1159 punti, solo dieci in meno rispetto alla regione vincitrice, il Veneto (1169 punti). Elena Di Cicco ha portato 381 punti, mentre le sue colleghe, 387 punti (Dragana Palecek) e 391 punti (Fulvia Pitteri). Grande soddisfazione è stata espressa dall'allenatore Fabrizio Turci, che ha accompagnato la squadra a Napoli. “Ragazze e ragazzi erano un po' emozionati prima della gara” ha dichiarato Turci “ma sono stati tutti molto bravi”.

Gli altri risultati. Sostanzialmente buoni anche i risultati degli altri partecipanti forlivesi: nella categoria C10 – Ragazzi, l'Emilia Romagna si è piazzata quarta con 1117 punti, dopo Toscana (1140), Lazio (1148) e Veneto (1149). Il miglior tiratore della squadra emiliano romagnola è risultato essere il forlivese Giulio Orioli con 386 punti, seguito da Greta Pistello (afferente ad un altro Tiro a Segno) e dall'altra forlivese della squadra, Ilaria Pazzi, con 365 punti. Una famiglia di tiratori quella dei Pazzi: anche la sorellina di Ilaria, Martina, ha partecipato, nel Campionato Giovanissimi, nella pistola a metri dieci, piazzandosi a metà classifica (15esima su 27), con 151 punti. La vittoria è andata alla torinese Paola Pecorino con 164 punti.

Nella categoria pistola a metri dieci – Juniores – Uomini, la squadra emiliano-romagnola si è piazzata quinta con 1102 punti, a pochi punti dalla vetta, conquistata dalla formazione toscana con 1125 punti. In squadra c'era il forlivese Filippo Ossani, che ha incassato un ragguardevole punteggio di 366 punti. Gli altri due tiratori (non afferenti alla squadra forlivese) erano Gabriele Bacchilega (370 punti) e Mattia Andalò (366 punti).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiro a Segno, tris di medaglie per Forlì al “Trofeo delle Regioni 2014”

ForlìToday è in caricamento