Sabato, 25 Settembre 2021
Sport Predappio

Tirreno e Adriatico uniti da un'unica pedalata di 522 chilometri: l'impresa in memoria del padre morto per covid

Il 39enne mercoledì ha aperto una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe per sostenere il "Parco Cani e Bimbi" di Predappio

Nuova impresa ciclistica del ciclista amatoriale forlivese Andrea Brunelli. Il 39enne mercoledì ha aperto una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe per sostenere il "Parco Cani e Bimbi" di Predappio, creato con le donazioni dei cittadini e le associazioni del territorio, dove i bimbi trascorrono i pomeriggi a giocare.

L'impresa - sostenuta dall'associazione "Bike Concept" di Meldola, guidata dal presidente Enrico Filippi - consisteva nel portare a termine in una unica pedalata, un giro denominato "Pàr la mì Strèda, una Tirreno - Adriatico per Tonino" con partenza da Predappio, e passaggio al valico Tre Faggi, Firenze, Pisa e Viareggio (mar Tirreno), per poi tornare verso la Romagna passando da Lucca, Pistoia, Firenze, Valico del Muraglione, Vallata del Montone fino a Forli, aggiungere Cesenatico (Mar Adriatico) e chiudere il cerchio ritornando a casa a Predappio, per un totale di circa 520 chilometri.

"Il Giro - spiega Brunelli - è stato pensato in memoria di mio padre Antonio, noto poeta romagnolo scomparso a dicembre per Covid-19, in quanto Viareggio è una città dove ha passato tanti trascorsi lavorativi della sua vita (falegname di professione per più di 40 anni) dove allestiva arredamenti dentro navi da crociera; mentre Cesenatico è la località turistica dove da bambino passavo le ferie con i miei genitori. Quindi unire questi due punti mi ha concesso di rendere onore alla sua memoria, dando senso a tutto tornando a casa, in quanto lui era grande appassionato di sport e adorava la nota corsa ciclistica "Tirreno Adriatico"".

Brunelli racconta la sua impresa: "Ho iniziato a pedalare sabato mattina alle 3:30 per terminare il tutto alle 23:45 per un totale di 522 chilometri e 3300 metri di dislivello positivo ai 30 chilometri orari di media oraria, completamente in solitaria e autogestito per ogni forma di supporto come soste tecniche, rifornimenti e quant'altro". Nel frattempo continua la raccolta fondi: "Sarà aperta ancora per qualche giorno. La somma raccolta tra le donazioni online e le offerte ricevute a mano supera i 300 euro, che saranno interamente devoluti all'associazione per il miglioramento del parco e l'acquisto di nuovi giochi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tirreno e Adriatico uniti da un'unica pedalata di 522 chilometri: l'impresa in memoria del padre morto per covid

ForlìToday è in caricamento