menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tradito da un guasto a 30 km dalla fine: Andrea Schiumarini non vede il traguardo della Baja Russia

"Mancavano solo 30 km per chiudere questa bellissima esperienza alla Baja Russia e stavamo lottando per il decimo posto in classifica", esordisce Schiumarini

Andrea Schiumarini e Jacopo Cerutti non concludono la "Baja Russia Northern Forest 2021" traditi a pochi chilometri dal traguardo da un guasto accusato dal "Mitsubishi Pajero WRC+" preparato da R Team. "Mancavano solo 30 km per chiudere questa bellissima esperienza alla Baja Russia e stavamo lottando per il decimo posto in classifica - esordisce Schiumarini -. Le prove non erano affatto facili, a causa della neve fresca presente sui bordi della carreggiata e che rendeva la guida complicata, ma nonostante questo stavamo andando bene".

"Guida pulita, navigazione perfetta e concentrazione al massimo, perché in queste situazioni gli errori non perdonano - evidenziano -. Per questo motivo, doversi fermare a 30 km dalla fine dell’ultima speciale per un guasto meccanico è ancora più difficile da metabolizzare. Non ci voleva, perchè avevamo preparato il mezzo e la gara nei minimi dettagli. Resta comunque una bella esperienza che mi ha permesso di scoprire il ghiaccio e la neve, un terreno nuovo e molto diverso dal deserto a cui sono abituato, ed era una delle cose che volevo ottenere da questa competizione. La Baja Russia Northern Forest è una gara incredibile per i percorsi, per gli ambienti e per l’ottima organizzazione. Torneremo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento