menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un Forlì coi cerotti sfida la Savignanese: Paci chiede ai suoi serenità e coraggio

La Savignanese arriverà al "Morgagni" con più certezze di quante ne avesse ad inizio torneo, con i gialloblu in netta ripresa e piena di ex biancorossi

Un Forlì coi cerotti si prepara allo scontro contro la Savignanese di mister Oscar Farneti; galletti in formazione rimaneggiata che vedranno rientrare dalla squalifica Gkertsos e Sedioli ma che subiscono lo stop di ben tre big: Biasiol tre settimane per uno stiramento, Baldinini fermo ai box per un affaticamento e Pellecchia per un dolore alla schiena. "Non temo gli infortuni - esordisce mister Massimo Paci -. E' normale nell'arco della stagione avere questi problemi e ho piena fiducia nei ragazzi che li andranno a sostituire; sarà un derby, i ragazzi li ho visti molto bene e determinati in settimana, ma gli ho chiesto anche di essere sereni e tranquilli senza subire la pressione di dover vincere per forza".

La Savignanese arriverà al "Morgagni" con più certezze di quante ne avesse ad inizio torneo, con i gialloblu in netta ripresa e piena di ex biancorossi: "Non sappiamo ancora come giocheranno loro perchè adottano prevalentemente due schemi di gioco e sono in un buon momento; non li temo e non dovremo risparmiare nessuna delle nostre forze perchè fare risultato quando si hanno delle defezioni in rosa, dà coraggio e aiuta a costruire la mentalità vincente che chiedo ai ragazzi". I Galletti saranno quindi chiamati a non distrarsi per mantenere inviolato il fortino del "Morgagni" e chissà magari a cullare qualche cosa di più. Questi i convocati: De Gori, Baldassarri, Marzocchi, Sedioli, Ferraro, Gkertsos, Zamagni, Vesi, Galanti, Favo, Albonetti, Ballardini, Pop, Carlucci, Pastorelli, Buonocunto, Bonandi, Souare, Gomez, Zabre, Pacchioni.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento