Sabato, 18 Settembre 2021
Sport

Unieuro 2.015, fisicità ed atletismo con Rei Pullazzi: "Tanto calore a Forlì, darò tutto me stesso"

Rei Pullazi si muove, sorride, scambia una parola con tutti, dimostrando la sua felicità e la sua gioia di essere a Forlì

Il linguaggio del corpo, spesso, vale più delle parole. E Rei Pullazi si muove, sorride, scambia una parola con tutti, dimostrando la sua felicità e la sua gioia di essere a Forlì. È stato presentato il primo volto nuovo della Pallacanestro 2.015 per la stagione 2021/2022: "In questi pochi giorni ho ricevuto un calore incredibile - esordisce -. Quando alcune settimane fa mi hanno informato della possibilità di venire a giocare a Forlì, non ho avuto dubbi. Giocherò per una piazza storica ed entusiasta, e credo di essere nel posto giusto, anche perché mi sento molto focoso e l’affetto della gente per me è fondamentale”.

Accanto a lui, il presidente della Pallacanestro 2.015, Giancarlo Nicosanti: "Abbiamo deciso di inserire un giocatore che porti maggiore fisicità ed atletismo al nostro roster, cercando quindi di migliorare quegli aspetti che per alcuni versi sono mancati lo scorso anno. Sono felice di dargli il benvenuto a nome di tutta la Società. Rei è un giocatore giovane e nel pieno della maturità: dal nostro punto di vista, se dimostrerà di volere continuare a migliorare come ha sempre fatto nel corso della sua carriera, penso che insieme possiamo toglierci davvero delle soddisfazioni importanti”.

"Voglio ringraziare Rei perché, dopo un primo avvicinamento di due anni fa, quest’anno ha scelto noi senza aspettare altre opportunità che sarebbero potute arrivargli - dice il general manager Renato Pasquali -. Mi fa piacere perché vuol dire che ha tante motivazioni, e credo che venga da noi per dimostrare il suo valore. Viene da un campionato “vero”, nel quale ha dovuto lottare in ogni partita fino all’ultimo, anche se per la sua vecchia squadra non è finito positivamente: i numeri importanti che lui ha collezionato, sono numeri reali, di un giocatore che si è messo a disposizione e ha sempre dato il massimo”.

Rei non fa proclami, ma una garanzia la vuole dare fin da subito: “Darò tutto me stesso in tutto quello che farò, in allenamento ed in campo. Questo è fuori dubbio”. Venendo all’aspetto tattico, "mi sono sempre adattato alle richieste degli allenatori: posso aprire il campo o andare spalle a canestro, ma farò quello che mi verrà chiesto a seconda delle situazioni. Ma, oltre a questo, l’energia che metterò a disposizione della squadra non mancherà mai”.

Nel recente passato, Rei ha vestito la maglia della Nazionale albanese, paese di origine dei suoi genitori: "Abbiamo fatto le prequalificazioni mondiali, e questo mi ha dato modo di vivere anche una dimensione internazionale. Questa esperienza mi ha fatto crescere e affrontare giocatori di livello, avendo il compito di fare bene: è stato stimolante ed importante per me".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro 2.015, fisicità ed atletismo con Rei Pullazzi: "Tanto calore a Forlì, darò tutto me stesso"

ForlìToday è in caricamento