rotate-mobile
Sport

Unieuro, con Bottegone vittoria amara: Forlì passa 82-51 ma rischia di perdere a lungo Vico

Per la bocca da fuoco italo-argentina, caduta malamente a fine III quarto, si sospetta uno strappo muscolare agli adduttori. Dopo gli accertamenti di rito si saprà se lo stop sarà di settimane o, addirittura, mesi.

Ci sarebbe di che gioire, invece le fronti al termine di Unieuro – Bottegone sono corrucciate. Più che la vittoria senza discussioni – già messa in cascina a metà partita – più che la buona impressione destata dal nuovo innesto Roberto Maggio (all’esordio al PalaGalassi: 6 punti in 21’ con un 2/6 dal campo non eccelso ma da rivalutare alla luce di una discreta intensità difensiva), più ancora dello stop rifilato da Rimini alla prima inseguitrice dei romagnoli, la Benedetto Cento, al PalaGalassi infatti aleggia la preoccupazione per le condizioni di Sebastian Vico.

La guardia, primo terminale forlivese e dell’intero girone, caduta malamente a 1’08” di fine terzo periodo, è incappata con alta dose di certezza, in uno strappo all’adduttore della gamba sinistra: un guaio muscolare che, se confermato – tra 48 ore l’ecografia darà la sua sentenza – potrebbe tener lontano dal parquet “Seba” anche tre mesi. La peggior notizia possibile, senza molti panegirici. La partita – Messe momentaneamente in stand-by la curiosità e le attese per il neo innesto Roberto Maggio, guardia-play proveniente da Taranto per offrire minuti di qualità nel reparto dei piccoli e riposo soprattutto a Vico, Bottegone evidenza che le cure di coach Russo – sulla panca toscana da un mese circa – sono ormai entrate nel dna del Sant'Angelo: il gioco è più fluido e libero in avanti, a sfruttare la mobilità di Magini, Rossi e Toppo, mentre in difesa più che di tatticismi si vive di intensità. I molti errori al tiro Unieuro (nel frangente, Forlì è molto meglio nelle retrovie che a imbastire) tengono in equilibro la partita: 8-6, 5'. Forlì incrementa il ritmo, pungendo in area grazie a “dialoghi” ispirati da Rotondo: 14-8, 6'30”.

Vittoria amara per l'Unieuro Forlì (fotoservizio di Alessandra Salieri)

E' Ferri dalla distanza a far decollare Forlì (17-8, 8'), spalleggiato da Pignatti dominante (10 punti in 8'20”). Bonacini affonda il colpo e il primo quarto già fa pensar bene: 22-8. L'Unieuro si ri-schiera con Maggio guardia (e Bonacini a fare playmaking) . Il biglietto da visita del nuovo biancorosso è di quelli che colpiscono positivamente: difesa e acuto offensivo (bomba) del +13, 25-8 (12'30”). Arrigoni, come Pignati nel I quarto, impone tutta la sua fisicità (29-10, 13'30”) soverchiando le flebili resistenze toscane. Dopo due giri di lancetta lunga, l'Unieuro mette la quinta: la palla corre come in un flipper a tutto beneficio di Pignatti (2+1, 32-10, 14'22”). Rombaldoni sottolinea il magic-moment con cesto dopo rubata e tripla: 37-12, 16'. La bandiera, ex Pistoia, Fiorello Toppo ha un sussulto (mini break, 0-5) cui Forlì risponde mordendo con le recuperate di Ferri e Maggio (41-22, 20'). Immutato l'andamento di gara nella ripresa.

A far la voce grossa, è Rotondo: mentre Russo perde Magini per 4 falli, il centro P 2.015 in 6' passati in campio ne mette 8, impreziosendo una fase prolungata di gioco davvero sonnolenta (57-28, 27'). Il Bottegone ha la serranda abbassata, non spinge né difende. Un atteggiamento remissivo punito da Rombaldoni che cerca e trova liberi in sequenza. La partita è abbondantemente archiviata quanto, a 1'08” da fine periodo,Vico, sale per poggiare 2 punti a cesto ma ricade malamente, battendo violentemente a terra. Cala il gelo, rotto solo dagli applausi di incoraggiamento per Seba mentre i sanitari lo trasportano fuori in barella. Nonostante sia evidente che l’infortunio possa esser davvero serio, Forlì non si deconcentra: Bonacini e Romba, in avvio di uotimo periodo, chiudono la pratica portando la P 2.015 a +30, 65-35. Finisce 82-51.

UNIEURO FORLI' – Rotondo 12, Rombaldoni 10, Vico, Ferri 3, Maggio 6, Pederzini 6, Bonacini 13, Biandolino 4, Pignatti 24. All. L. Garelli
VALENTINA'S BOTTEGONE – Giannini 3, Rossi 4, Toppo 10, Marconato 5, Maspero 5, Fiorito 7, Divac 7, Magini 2, Taflaj 2, Cerviniani 6. All. R. Russo

Unieuro Pallacanestro 2.015 Forlì – Bottegone 82 – 51
(22-8; 41-22; 60-35)
Arbitri: Benatti e Calella
Spettatori: 1415

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro, con Bottegone vittoria amara: Forlì passa 82-51 ma rischia di perdere a lungo Vico

ForlìToday è in caricamento