Unieuro, contro Treviso non basta il cuore. Poi si abbatte la sfortuna: brutto infortunio per Oxilia

La maggiore precisione al tiro dei veneti (50% contro il 44.3% dei biancorossi) ha condannato i padroni di casa, che se la sono comunque giocata fino all’inizio dell’ultimo quarto, cadendo nei minuti finali.

Esordio amaro per il neo tecnico dell’Unieuro Marcelo Nicola. Treviso espugna infatti Forlì col risultato finale di 72-80, confermandosi seconda forza del campionato. La maggiore precisione al tiro dei veneti (50% contro il 44.3% dei biancorossi) ha condannato i padroni di casa, che se la sono comunque giocata fino all’inizio dell’ultimo quarto, cadendo nei minuti finali. L’intesa tra i biancorossi non è parsa esaltante e saranno importanti i prossimi allenamenti per lavorare maggiormente sulla tattica. Nicola può essere invece soddisfatto dell’atteggiamento dei suoi, in grado di imporsi sugli ospiti per gran parte dell’incontro. Da segnalare l’uscita in barella di Oxilia, che rischia di chiudere anzitempo la sua stagione. Ultimo quarto sfortunato con Giachetti, miglior dei biancorossi, a mezzo servizio dopo uno scontro in campo. Prossimo impegno domenica prossima ad Udine, avversario più alla portata (attualmente quinto a +2 proprio su Forlì). Serve vincere. Ora che anche Ravenna è entrata di prepotenza tra le pretendenti ai playoff. E serve qualcosa di più dagli americani.

La partita

I primi minuti del match sono equilibrati, con un continuo botta e risposta tra le due squadre sotto le plance. Johnson risponde subito al break di Tessitori: 3-4 dopo 1:44. Primi due punti di Oxilia e vantaggio dei padroni di casa, che sin da subito dimostrano notevoli miglioramenti in fase difensiva. La prima tripla per gli ospiti arriva dalle mani di Logan (7-9 dopo 3:56). I primi due punti a metà incontro di Donzelli ristabiliscono la parità, si gioca punto su punto. Burnett dalla distanza trova il canestro, portando al massimo vantaggio gli ospiti (9-16 dopo 6:54). A 3:05 dal termine del primo quarto (sull’11-18) Nicola chiama il suo primo time out, i padroni di casa sono in difficoltà. Tanti falli e poca precisione portano zero punti fino a 2’’ dal termine, quando Bonacini si prende il fallo e realizza uno dei due liberi a disposizione. Dopo i primi dieci minuti, il parziale è di 12-18.

Secondo tempo che vede una tripla di Imbro rispondere all’incursione di Johnson. La doppia schiacciata di Alviti porta il massimo vantaggio del match in favore della formazione veneta (14-25). Risponde Giachetti, ma l’ennesimo centro dalla distanza di Treviso (questa volta con Imbrò) porta gli ospiti a +12 (16-28) dopo 3 minuti e 41. Secondo timeout chiamato da Nicola sul parziale di 18-30. Break di 5 di Forlì grazie a Johnson ed alla tripla di Giachetti. Arriva un time out anche per gli ospiti. Melvin Johnson fa uno su due, il vantaggio diminuisce ed i padroni di casa premono forte sull’acceleratore, ma la maggior precisione al tiro di Treviso pesa: 24-34 con 3’ di gioco restanti. Lawson e Marini subiscono fallo e realizzano il 50% dei liberi a disposizione. 26-34 il risultato quando Treviso chiama il secondo timeout. Marini allo scadere del secondo quarto realizza dall’area subendo fallo e realizzando il libero concessogli. A metà match il parziale è di 34-39, ai biancorossi non manca la grinta.

Sblocca il terzo tempo mettendo dentro due tiri dai 6.25 Tessitori, poi arriva un break di 5 dei padroni di casa grazie a Giachetti (da fuori) e Marini. Il pareggio arriva con una schiacciata di Donzelli, poi Johnson porta per la prima volta in vantaggio Forlì dopo un clamoroso errore sotto canestro di Treviso. 43-41 dopo 2:07 che costringe la chiamata al timeout da parte degli ospiti. A metà terzo quarto il risultato è di perfetta parità: 46-46. Arriva subito però una tripla di Johnson che fa esplodere l’Unieuro Arena. Tessitori accorcia, ma ecco che ancora Melvin Johnson trova il bersaglio grosso da lontano: 52-48 con 4:10 da giocare. Torna in parità il risultato (52 pari), quindi Nicola decide di chiamare time out. DiLiegro schiaccia e riporta avanti Forlì, Chillo però risponde Logan poi riporta in vantaggio i veneti. A 2:05 dalla mezz’ora Oxilia si infortuna gravemente ed esce in barella coprendosi il volto, non promettendo notizie positive. Dodicesimo punto di Johnson allo scadere per il pareggio, 58-58 dopo i primi 30’ di gioco.

Ultimo tempo che si apre con l’uscita dal campo di Giachetti (colpo alla testa) dunque rientra Johnson. Ci vogliono ben 3 minuti e 44 secondi per vedere i primi punti, che arrivano dalle mani di Lawson, ma Uglietti realizza un libero dopo aver trovato il centro dall’area: 60-61 a 3:54. Severini dai 6.25 porta a +3 gli ospiti, ma ci pensa Kenny Lawson a ristabilire la parità da lontano. Break Treviso che si porta a +5 a 6:15 (63-68). Ora nessuna delle due squadra prevale sull’altra, si gioca colpo su colpo cercando anche la fortuna dalla distanza. A 01:38 dalla fine il risultato è di 68-70. Tessitori è un cecchino dalla lunetta (2 su 2), poi Severini con una tripla inguaia i padroni di casa. Timeout Forlì. Marini viene fermato fallosamente e realizza entrambi i liberi, Imbrò fa lo stesso e costringe Nicola a chiamare timeout sul 70-78 a 29’’ dalla fine. Ottavo punto di DiLiegro che però non serve a nulla, Burnett infatti realizza entrambi i liberi e fissa il risultato finale: 72-80. Forlì, volitiva e coraggiosa, esce lo stesso tra gli applausi dell'Unieuro Arena: domenica prossima a Udine sarà battaglia. 

Il tabellino

PALLACANESTRO FORLÌ 2.015 – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 72-80

UNIEURO: Giachetti 11 (1/2, 3/3), Johnson 15 (5/8, 1/5), Lawson 12 (1/6, 3/4), Oxilia 4 (2/6 da 2), Donzelli 8 (3/4, 0/2); Diliegro 8 (4/6 da 2), Marini 10 (3/7, 0/5), Bonacini 4 (0/1, 1/2), De Laurentiis. N.e.: Flan, Dilas, Signorini. All.: Nicola.

DE’ LONGHI: Imbrò 16 (1/3, 3/5), Logan 7 (1/3, 1/5), Burnett 14 (3/5, 2/3), Lombardi 2 (1/3, 0/3), Tessitori 20 (7/10, 0/1); Sarto, Alviti 4 (2/3 da 2), Chillo 6 (3/4 ad 2), Uglietti 6 (2/2, 0/1), Severini 5 (1/4 da 3). N.e.: Barbante. All.: Menetti.

Arbitri: Beneduce, Ciaglia, Lupelli.

Note: pq 12-18, sq 34-39, tq 58-58. Tiri liberi: Forlì 10/15, TV 19/22. Rimbalzi: Forlì 11+21 (Lawson 3+4), TV 4+24 (Logan 5). Assist: Forlì 9 (Giachetti 4), TV 17 (Logan 5).  Fallo antisportivo: Burnett 17’15’’ (24-34) e Lawson 24’51’’ (60-61); Infortunio Oxilia 54-56 27’55’, Infortunio Giachetti 30’34’’ (58-58); 5 FALLI: Uglietti 27’02’’ (64-68), Donzelli 38’07’’ (66-68), Bonacini 38’39’’ (68-70). Spettatori: 3700

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Giovane punta un euro al "10 e Lotto" e fa il colpo: "Gli tremavano le gambe dall'emozione"

  • Maxi-studio su 30 anni di cancro in Romagna: quanto ci si ammala e quanto si sopravvive, tumore per tumore

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • L'altra faccia dell'emergenza abitativa, l'odissea del locatore: "Casa sfasciata dopo lo sfratto"

  • Si schianta col Porsche Cayenne di un forlivese e lo abbandona in strada

Torna su
ForlìToday è in caricamento