Sport

Unieuro da 102 e lode, debutto vincente: espugnata Cagliari

L'Unieuro Forlì, davanti ad una trentina di irriducibili biancorossi, ha espugnato Cagliari col punteggio di 87-102  (22-30, 25-24, 22-23)

Foto di Andrea Chiaramida

La prima della stagione è vincente. L'Unieuro Forlì, davanti ad una trentina di irriducibili biancorossi, ha espugnato Cagliari col punteggio di 87-102 (22-30, 47-54, 69-77). La partita dei biancorossi è per larghi tratti strepitosa specialmente in attacco: sei uomini in doppia cifra e una costruzione del gioco offensivo che porta i giocatori liberi al tiro con una semplicità disarmante. Cagliari barcolla a lungo (-19 a metà del secondo quarto), resta aggrappata al match finché può ma alla fine deve arrendersi allo strapotere fisico e tecnico di Kenny Lawson e compagni. Sacrificio, automatismi, personalità: già nel primo quarto dopo le schermaglie iniziali Forlì lascia intendere ai padroni di casa che la domenica sarà di complessa gestione.

"Tutti gli esordi nascondono delle insidie - esordisce coach Giorgio Valli - Avevamo la pressione addosso, ce l'abbiamo, ce l'hanno messa e ce la daranno sempre di più. Vuol dire che stiamo vincendo. E' stata una partita molto difficile, perchè avevamo davanti una squadra più piccola in centimetri di noi, ma che marcava stretto ed era più rapida. Non hanno dei centri, e quando ci siamo messi a zona hanno schierato cinque giocatori sul perimetro, difficili da prendere. Inoltre Miles ci ha fatto dannare l'anima".

"E' clamoroso come con le percentuali che abbiamo avuto al tiro e aver segnato 102 punti siamo stati preoccupati fino all'ultimo - chiosa il coach -. E' la bellezza del campionato. Sono contento, perchè nel momento che contava hanno stretto le maglie in difesa e che spero riusciamo a riproporre nelle prossime partite, anche contro avversari non classici come Cagliari. E' arrivata la prima vittoria, tra l'altro esterna, e non abbiamo fatto attendere i tifosi sei mesi. E' una vittoria che dedichiamo a loro, che ci hanno seguito, e ai soci che ci hanno sostenuto. Ora dobbiamo tornare subito in palestra perchè c'è da preparare una sfida tosta contro Verona".

La partita

Lawson firma i primi 4 punti della stagione, Giachetti in forma scintillante quelli “italiani”. E’ del play ex Ravenna anche il sorpasso dal quale Cagliari non riuscirà più a riemergere, un grande rilascio in sospensione dalla media distanza per il 15-16 di Forlì. Lo zucchero sul primo quarto lo mette tutto Melvin Johnson, con tre triple senza errori che già al primo riposo portano i biancorossi di Valli avanti di 10.   

Il secondo quarto è un lungo monologo di Forlì, con Oxilia sugli scudi e Dilas che recuperando palla dopo due rimbalzi consecutivi fa esplodere la panchina. Marini spadroneggia in area avversaria e capitan Bonacini centra la tripla mentre il solo, scatenato Miles (26 finali col 70% da 2 e 6 assist) le prova tutte per smuovere le acque. Partita potenzialmente in ghiaccio con Forlì a +19, solo che appena la tensione scende di una tacca Cagliari rientra: Rullo da tre e Matrone sulla sirena mandano le squadre al riposo con uno stringato +7 Forlì.

Il terzo quarto è quello della sofferenza. Perché i padroni di casa giocano tutte le carte che hanno in mano mentre Forlì non trova ossigeno offensivo e fatica a correre. Sul +1 (69-70) sono però Oxilia e Melvin a scacciare i fantasmi dell’anno scorso: la guarda americana prima mette tre punti a referto e poi in uscita dai blocchi fa un canestro di talento puro. Lo sfondamento in attacco di Cagliari sul solito, preziosissimo capitan Bonacini tiene Forlì a distanza di sicurezza.

L’ultimo quarto è una summa del salto di qualità compiuto in estate da Forlì. Perché quando la palla scotta succede che la difesa stringe le maglie e l’attacco è un florilegio di talento: Giachetti ruba palla e mette un canestro e fallo, Lawson aggancia di polpastrello e deposita nella retina una palla ad altezza ionosfera, Donzelli punisce la difesa sarda dalla media, cattura il rimbalzo e subisce fallo. Gong. La tabella che bacia la tripla di un sontuoso Marini per il primo 100 della stagione conferma che anche le stelle oggi tifavano Forlì. Tutti segnali incoraggianti. E lunedì 15 all’Unieuro Arena arriva la Scaligera Verona di Candussi e Severini.

IL TABELLINO

Hertz Cagliari – Unieuro Forlì 87-102 (22-30, 47-54, 69-77)
HERTZ CAGLIARI: Miles Jr 26, Allegretti 16, Floridia ne, Rullo 16, Gallizzi, Ebeling ne, Rovatti ne, Matrone 4, Bucarelli 8, Johnson 17, Picarelli. All. Iacozza. 
UNIEURO FORLÌ: Tremolada ne, Giachetti 11, Marini 18, Donzelli 10, Bonacini 3, Dilas, Oxilia 14, Lawson 25, De Laurentiis, Johnson 21. All. Valli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro da 102 e lode, debutto vincente: espugnata Cagliari

ForlìToday è in caricamento