Unieuro, dolce compleanno per Dell'Agnello: ottima prestazione di Rush

Appuntamento a domenica prossima, che vedrà Giachetti e compagni impegnati nell’insidiosa trasferta di Udine.

Lo aveva anticipato coach Sandro  Dell’Agnello in conferenza stampa sabato pomeriggio: San Severo di neopromosso ha davvero poco. La formazione pugliese ha infatti messo in seria difficoltà l’Unieuro, che è riuscita comunque ad ottenere la seconda vittoria consecutiva dopo aver dominato l’ultimo quarto. Partita combattuta dall’inizio alla fine, gli ospiti si sono spesso ritrovati in netto vantaggio ma i padroni di casa non hanno mai mollato e nell’ultimo quarto hanno fatto valere la propria superiorità, trionfando 89-78. Sugli scudi Watson e Rush, autori rispettivamente di 22 e 27 punti. Decisive le rotazioni del coach, che può festeggiare serenamente il compleanno. Bene Bruttini, che ha costretto Kennedy agli straordinari fino all'uscita di scena a metà di terzo quarto. Sotto tono Marini, autore della bomba spacca-partita.

"Dopo un avvio complicato, abbiamo girato la partita con determinazione e raziocinio, e voglio fare i complimenti ai miei giocatori per la reazione che hanno avuto, anche a chi ha segnato meno ma ha dato un aiuto fondamentale in fase difensiva - commenta il coach -. Lavoreremo sul primo quarto, perché non abbiamo difeso a dovere, però siamo stati bravi a reagire e a mettere la partita sui nostri binari. Non era facile, ma ci siamo riusciti per merito nostro". Appuntamento a domenica prossima, che vedrà Giachetti e compagni impegnati nell’insidiosa trasferta di Udine.

La partita

Coach Dell’Agnello parte con Watson JR, Marini, Rush, Ndoja e Bruttini. Sono i pugliesi a sbloccare l’incontro dopo 47’’ con Maspero, che trova il bersaglio grosso dalla distanza. Forlì risponde presente con un break di 4 firmato Rush, poi a 2’39’’ arrivano i primi due punti di Pierpaolo Marini che porta in vantaggio i biancorossi (8-6). Botta e risposta da fuori area Maspero-Rush, poi un break di 5 realizzato dal trio Saccaggi-Spanghero-Kennedy (il migliore degli ospiti) porta un interessante vantaggio agli ospiti (11-18 a 5’16’’) e costringe Dell’Agnello a spendere il primo timeout dell’incontro. San Severo continua ad essere letale al tiro e molto attenta in fase difensiva, creando così uno scarto a suo favore non indifferente fino a 10 punti (13-23) che l’Unieuro riesce a ridurre soltanto di uno: il primo quarto si chiude sul 17-26.

Nella seconda fase della prima metà di gara i padroni di casa aggiustano la mira, portandosi a 2’33’’ sotto di 6: Cagnazzo chiama il timeout, ed al rientro Forlì continua a risalire la china. La tripla di Ndoja fissa il 25-28, ma col passare dei minuti Marini e compagni non trovano la fiammata giusta per ribaltare l’incontro. Serve break di 7 dalle mani di Watson e Rush per riportare in carreggiata Forlì, che si porta a -1 dopo 8’19’’. I romagnoli riescono a chiudere in vantaggio i primi 20’ di partita, grazie alla bomba di Rush a 9’37’’ per il 44-43.

L’entusiasmo del PalaFiera prova a trascinare i biancorossi, che però non riescono ad andare in fuga: San Severo torna in vantaggio dopo 3’9’’ di terzo quarto con un centro dalla distanza di Maspero, che precede le triple di Rush prima e dello specialista Spanghero. Timeout Forlì a 4’37’’ sul 53-56. Giachetti, tra luci ed ombre in serata causa la condizione fisica non ideale, porta avanti i suoi (57-56 a 6’46’’), poi realizza un tiro dai 6.75. I pugliesi sembrano avere ancora tanto da dire, infatti si riportano avanti di 3 ad un minuto dalla mezz’ora. Nell’ultimo giro di lancette, però, Watson e Kitsing (quest’ultimo dalla distanza) fissano il momentaneo 64-62. Con Kennedy out (espulso dopo un fallo tecnico) ci prova Mortellaro a tenere a galla la partita.

Antelli sblocca l’ultima fase del match riportando in parità il risultato, poi ancora Kitsing da fuori trova il canestro. Sul 72-70, Watson, star della serata, realizza 4 punti e costringe quindi San Severo alla chiamata del timeout a 4’26’’. Rush a 5’50’’ porta a 8 le lunghezze di vantaggio in favore di Forlì, facendo prendere una precisa direzione al match. Watson e Marini non sbagliano un libero: 81-72 con poco più di 3’ da giocare, strada in discesa per l’Unieuro. Sembra aver gettato la spugna San Severo, che va sotto di 12 a 9’16’’ per mano di un’inesauribile “Mo” Watson; il match finisce 89-78. 47.9% al tiro per Forlì, 42.4% San Severo.

UNIEURO FORLÌ – ALLIANZ PAZIENZA CESTISTICA SAN SEVERO 89-78 (17-26; 44-43; 64-62)

UNIEURO FORLÌ : Rush 27, Kitsing 6, Giachetti 3, Campori, Watson JR 22, Petrovic 3, Marini 8, Dilas, Bandini NE, Benvenuti 3, Bruttini 10, Ndoja 7. All: Dell’Agnello.

CESTISTICA SAN SEVERO: Saccaggi 9, Mortellaro 10, Kennedy 8, Angelucci, Conti, Demps 15, Antelli 15, Di Donato NE, Maspero 11, Spanghero 10. All: Cagnazzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spettatori: 3.325.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

  • Coronavirus, nel forlivese un nuovo caso ma nessun decesso

Torna su
ForlìToday è in caricamento