menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unieuro Forlì, secondo posto matematico. Dell'Agnello: "Soddisfatti, ma mancano otto partite"

Coach Sandro Dell'Agnello commenta così la vittoria facile contro Roseto, che ha assicurato alla Pallacanestro Forlì 2.015 il secondo posto matematico prima della fase ad orologio

"E' stata più facile del previsto. Non la immaginavo così". Coach Sandro Dell'Agnello commenta così la vittoria facile contro Roseto, che ha assicurato alla Pallacanestro Forlì 2.015 il secondo posto matematico prima della fase ad orologio. "Direi che abbiamo rispettato la partita come dovevamo, dandone un indirizzo fin dai primi minuti, senza lasciar scampo a Roseto - osserva l'allenatore -. E' stata una giornata particolare, riuscendo a far più canestri del solito da tre. Quello che mi preme sottolineare è lo spirito con cui i ragazzi sono stati in campo tutta la partita, soprattutto nel primo tempo quando l’abbiamo indirizzata. Dico loro bravi, perché l’hanno interpretata bene fin da subito".

Il match in discesa fin dall'inizio ha permesso al coach dare più minuti ai giocatori che siedono maggiormente in panchina, da Oxilia a Petrovic e da Kitsing a Campori: "Non c'era la tensione del risultato ed era più facile rispondere presente, ma hanno dimostrato più di una volta che ci possono dare una grande mano. Sono contento". Su Oxilia: "Basta parlare del fatto che deve recuperare la forma. Deve fare il giocatore di pallacanestro e l'ha fatto. Ha dimostrato che c'è. Deve continuare così".

Sugli avversari: "Roseto è stata penalizzata dal fatto che abbiamo fatto il 50% da tre. Non è solito demerito loro". Col successo è arrivato il secondo posto matematico del Girone Est, ma Dell'Agnello taglia corto: "Siamo soddisfatti, ma mancano otto partite. Noi dobbiamo guardare quello. Le sei partite contro le avversarie dell'altro girone determineranno la griglia playoff". L'Unieuro tornerà in campo mercoledì 26 febbraio contro Piacenza poichè Klaudio Ndoja ed Erik Rush sono stati convocati dalle rispettive nazionali: "Abbiamo tre giorni di riposo. Ognuno ha avuto un problema fisico, quindi ci fanno comodo. Poi da giovedì riprendiamo come se fosse una settimana normale. Ndoja tornerà lunedì, mentre Rush martedì, dopo gli impegni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento