Unieuro, il primo test contro Faenza è positivo: "Bene in difesa. Ottimo atteggiamento"

Coach Dell’Agnello: “Sono contento soprattutto dell’atteggiamento difensivo che abbiamo messo in campo in particolare nei primi due quarti"

Gambe ancora appesantite, ma anche buone sensazioni e spirito combattivo: non si è certo risparmiata l’Unieuro, che al Palacattani ha affrontato la Rekico Faenza nella prima amichevole della stagione, gara nella quale il punteggio è stato azzerato alla fine di ogni quarto. "Sono contento soprattutto dell’atteggiamento difensivo che abbiamo messo in campo in particolare nei primi due quarti - commenta coach Sandro Dell'Agnello -. Poi qualcuno di noi ha finito la benzina come era prevedibile però l’atteggiamento è stato ottimo, così come la disponibilità a collaborare e l’intensità che abbiamo messo dopo dieci giorni di lavoro, e questo ci fa ben sperare".

 

Coach Dell’Agnello deve fare a meno di Erik Rush, e nel quintetto iniziale partono Watson JR, Marini, Kitsing, Petrovic e Bruttini. Sono di Kitsing i primi due punti della stagione, ai quali seguono una tripla di Marini e un appoggio al vetro di Watson JR per il 2-7 dell’Unieuro. Il controllo del minutaggio del quale il coach aveva parlato nel prepartita si vede fin da subito e le rotazioni sono frequenti già nel primo quarto, che si chiude sul punteggio di 4-19, mettendo in evidenza l’ottima applicazione difensiva della squadra.

Nel secondo quarto si riparte con Giachetti, Marini, Kitsing, Ndoja e Bruttini. Ndoja segna 5 punti consecutivi, prima che la Rekico torni avanti sull’8-5, punteggio che però viene ribaltato da due punti di Petrovic, due di Marini e un 2 + 1 di Kitsing. La partita è equilibrata e il secondo quarto si chiude con una serpentina ed appoggio di Watson JR per il 18-23 finale a favore dell’Unieuro.

Nel terzo quarto, soprattutto in fase offensiva, comincia a farsi sentire la stanchezza delle prime due settimane di lavoro intenso, mentre difensivamente la squadra tiene bene e fa vedere l’intensità chiesta dal coach. Il punteggio si abbassa rispetto ai primi due periodi ed il quarto si chiude sul 9-14.

Nel quarto periodo Sandro Dell’Agnello allunga ulteriormente le rotazioni con un minutaggio significativo anche per Dilas e Cinti. È proprio Dilas a segnare 4 punti di fila che, uniti alla tripla di Kitsing riportano Forlì avanti sul 7-9. È Marini il veterano del quintetto negli ultimi dieci minuti, che vedono riposare chi ha giocato di più nei quarti precedenti. Il finale del quarto è 19-18 per la Rekico. 

REKICO FAENZA REGGIOSOLARIS – UNIEURO FORLÌ (4-19; 18-23; 9-14; 19-18)

REKICO FAENZA REGGIOSOLARIS: Rubbini 7, Oboe 3, Zampa 3, Calabrese, Tiberti E. 3, Santucci 4, Bruni 5, Mazzotti NE, Klyuchnyk 12, Sgobba 7, Petrini NE, Tiberti A. 6. All: Friso.

UNIEURO FORLÌ: Kitsing 10, Giachetti 7, Campori, Watson JR 12, Petrovic 5, Marini 14, Cinti 1, Dilas 4, Benvenuti 5, Bruttini 2, Ndoja 14. All: Dell’Agnello.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento