menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Test con Faenza, Unieuro alla ricerca del giusto ritmo. Aristide Landi ha la mano già calda

Ancora molta strada da fare in vista dell’esordio in Supercoppa, a stupire Aristide Landi (il migliore con 20, letale dalla distanza) e l’esclusione per l’intero match di capitan Giachetti

Dopo oltre sette mesi, l’Unieuro Forlì torna a calpestare il parquette del PalaFiera: lo fa con una vittoria, seppur in amichevole, contro Faenza dell'ex “Pomo” Alberto Serra. 77-62 il risultato di un match tutt’altro che in discesa per i biancorossi, spesso costretti a rincorrere gli avversari, apparsi più avanti di condizione. Ancora molta strada da fare in vista dell’esordio in Supercoppa, a stupire Aristide Landi (il migliore con 20 punti, letale dalla distanza) e l’esclusione per l’intero match di capitan Giachetti.



Sono di Rodriguez i primi due punti biancorossi, che insacca altrettanti tiri liberi. I padroni di casa peccano di lucidità sotto canestro, gli ospiti ne approfittano e costringono Dell’Agnello a 2’19” al primo timeout del match, sul 2-6. Prima bomba per il “nuovo” Aristide Landi, a cui segue il 4º punto dell’altro neo biancorosso Rodríguez, che riporta avanti Forlì. Prima tripla anche per Faenza, che con Rubbini fa 8-11. Forlì preme sull’acceleratore, pur con affanno sotto canestro: Bruttini manca il tap-in, su ribaltamento di fronte Anumba fa 17-16. Landi si conferma letale dalla distanza, portando sul finale del primo quarto i suoi avanti di 6: 22-16.

Ripartono bene gli ospiti, con un break di 4, poi Roderick trova la tripla del 25-20. Ospiti che, nonostante una condizione fisica più avanzata, accusano la differenza di categoria e non riescono ad avvicinare le lunghezze forlivesi (31-23 a circa metà secondo quarto). Erroraccio di un Rodríguez in evidente affanno, che regala palla ad Anumba, bravo a realizzare in schiacciata il 41-36. Solaroli realizza allo scadere della prima metà di gioco la bomba del 42-41, Testa lo imita ad inizio terzo quarto e riporta avanti i suoi.

Forlì che accusa il colpo, ancora Testa dalla distanza insacca, Roderick prova ad imitarlo ma senza successo. Si gioca punto su punto, senza che nessuno riesca ad imporsi sull’altro: 55-49 a 28’21”. Spazio per il giovane classe 2003 Babacar, rimane invece a guardare i compagni dalla panchina capitan Giachetti. Rodríguez prende fallo allo scoccare della mezz’ora, realizzando i due liberi del 61-53.  Bomba di Landi per il massimo vantaggio dei padroni di casa, 66-55. Continua a pungere da fuori il classe ‘94: 5 su 7 tentativi, 71-55 con Faenza ormai alle corde dopo aver dato tutto. Agli sgoccioli Dell’Agnello inserisce anche Zambianchi, il match finisce 77-62.

Unieuro Forlì – Raggisolaris Faenza 77-62 (22-16; 20-25; 19-12; 16-9)

Unieuro Forlì: Bruttini 5, Natali 10, Rodriguez 6, Roderick 11, Dilas 4, Campori 7, Zambianchi, Babacar, Bolpin 14, Landi 20, Rush NE, Giachetti NE. All: Dell’Agnello.
Rekico Faenza: Testa 10, Anumba 10, Rubbini 7, Marabini, Dell’Omo NE, Ballabio 4, Ly-Lee, Filippini 12, Fuschini NE, Solaroli 4, Bartolini, Petrucci 15. All: Serra.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento