menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unieuro, l'analisi del coach: "Pagato il primo quarto. Sbagliati tiri facili"

L'allenatore ha ricordato che la compagine avversaria dispone "di un quintetto da playoff, che ha vinto a Verona, tra le favorite alla promozione"

"Udine? In questo primo mese di lavoro è la squadra più in forma in vista del campionato". Esordisce così coach Sandro Dell'Agnello dopo il ko interno nei quarti di finale di Supercoppa. L'allenatore ha ricordato che la compagine avversaria dispone "di un quintetto da playoff, che ha vinto a Verona, tra le favorite alla promozione". Quanto alla partita, "Il livello si è alzato rispetto alle prime partite. Noi siamo andati in difficoltà nel primo quarto e il risultato si è poi riflesso sul resto del match".

"Avevamo scelto di cercare di negare i tiri facili da tre, purtroppo non ci siamo riusciti e abbiamo preso 29 punti nel primo quarto - prosegue Dell'Agnello -. A quel punto la partita è andata in salita. Abbiamo provato a riagganciare, ma la costante della partita è stata che mentre noi abbiamo sbagliato anche tiri facili, loro hanno tirato bene da tre (12 su 24) ed ha fatto la differenza, perchè noi dalla distanza abbiamo tirato con una percentuale del 25%. Purtroppo avere fatto tre quarti pari a loro non è bastato a rattoppare il primo quarto che ci ha condizionato".

"In difesa possiamo fare meglio - aggiunge il coach -. In attacco non abbiamo brillato, ma abbiamo fatto 85 punti e non possiamo lamentarci. Siamo riusciti ad andare in area con i lunghi ed i piccoli e questo è un aspetto non trascurabile, sbagliando diversi tiri facili sotto canestro". Si è fatta sentire sulla distanza l'assenza di Ndoja, atteso in gruppo già la prossima settimana: "Udine aveva una rotazione più profonda, anche solo recuperando Cortese. Avevamo un avversario top. Petrovic e Kitsing hanno un po' sofferto la partita, ma dobbiamo avere la pazienza di aspettarli perchè hanno dimostrato di poter dare una grossa mano. Ma con la partenza ad handicap del primo quarto non erano certo loro a dover risolvere i problemi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento