Martedì, 21 Settembre 2021
Sport

Unieuro, Napoli è già dimenticata: mira corretta, Stella Azzurra travolta

Il top scorer tra le file dei romagnoli non è americano (18 punti personali per entrambi), ma italiano: Aristide Landi chiude a quota 23 con ben 7 triple insaccate.

Foto Fabrizio Renzi, fotografo ufficiale Stella Azzurra Roma

Alla sconfitta di Napoli, l’Unieuro reagisce con una vittoria contro la Stella Azzurra, espugnando 71-86 il PalaCoccia di Roma e consolidato la leadership nella regular season. Nonostante le 48 ore di distanza dal big match, i biancorossi non hanno problemi a sbarazzarsi dell’attuale fanalino di coda del Girone Rosso, a tratti in partita grazie al suo americano Thompson (20, al pari di Rullo). Il top scorer tra le file dei romagnoli non è americano (18 punti personali per Rush e Roderick, quest'ultimo con 10 assist e 9 rimbalzi), ma italiano: Aristide Landi chiude a quota 23 con ben 7 triple insaccate.

"Secondo me abbiamo interpretato molto bene la partita e, per tre quarti, abbiamo fatto quello che dovevamo fare, chiudendola, di fatto, a fine terzo periodo - afferma coach Sandro Dell'Agnello -. Nell’ultimo quarto abbiamo dato fondo alle rotazioni e ci siamo un attimo rilassati, ma la partita è sempre stata in mano nostra: questo dovevamo fare, avere un atteggiamento serio e grande concretezza e ci siamo riusciti“. Domenica prossima i biancorossi ospiteranno Latina al PalaGalassi.

La partita

Dell’Agnello parte con Rodriguez, Roderick, Rush, Natali e Dilas. Forlì trova subito un gran break di 10 punti grazie a Dilas, Natali, Rush e Rodriguez, gli ultimi due dalla distanza, portandosi sul 5-15 dopo nemmeno quattro minuti. Prima che Erik Rush insacchi due liberi, coach Damiano Pilot vuole spendere il suo primo timeout. Riprende a marcare la Stella Rossa con Rullo, che realizza 5 punti consecutivi e Thompson, che riporta i suoi sul -3. Si sblocca con la sua specialità, il tiro da fuori, Aristide Landi, ma Thompson lo imita, agguantando quota 7 punti personali e chiudendo 17-20 il primo quarto.

L’americano dalla distanza sblocca anche il secondo periodo, poi Rullo riporta Roma sul +2 dopo una stoppata di Thioune su Landi. Roderick completa un gioco da 3, poi con l’aiuto di Rush e Rodriguez permette all’Unieuro di tornare sopra di 10. Sale in cattedra Aristide Landi, che trova due volte il jolly dalla distanza e porta i biancorossi sul +16: chiudono i primi 20’ “T-Rod” e “Jef” Rodriguez, con 1 e 2 liberi realizzati, per il netto parziale 27-19.

Dilas aggiorna la statistica del massimo vantaggio (+21), poi a 25’58’’ timeout dei padroni di casa. La Pieffe non accusa cali di concentrazione, fa prevalere la voglia di rivalsa dopo la sconfitta contro la Gevi e chiude a +22 (43-65) il terzo quarto. Decisiva la differenza di percentuale al tiro tra le due squadre, 33.3% a 55.6%.

Nell’ultimo periodo parte fortissima la Stella Rossa con un parziale di 17-2, poi si risveglia l’Unieuro con una tripla di Landi, tenendosi sopra di 10. Si gioca punto su punto, fino a quando gli ospiti vengono mandati alla lunetta, e ritrovano quella precisione che era mancata domenica. Landi insacca una delle sue triple e chiude il match 71-86. 

Tabellino

Stella Azzurra Roma – Unieuro Forlì 71 – 86 (17-20; 27-46; 43-65)

Stella Azzurra: Thompson Jr 20, Innocenti 2, Giordano 3, Menalo 8, Visintin 8, Nikolic, Ghirlanda, Rullo 20, Reale 3, Thioune 3, Ndzie, Marcius 4. All: D’Arcangeli.

Unieuro Forlì: Rush 18, Giachetti 2, Campori, Natali 4, Bolpin 4, Landi 23, Dilas 4, Babacar, Rodriguez 13, Bruttini NE, Roderick 18. All: Dell’Agnello.

Arbitri: Scrima, Del Greco, Giovannetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro, Napoli è già dimenticata: mira corretta, Stella Azzurra travolta

ForlìToday è in caricamento