Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport

Unieuro, Nicosanti: "Vogliamo fare una squadra estremamente competitiva. La base dei soci si allargherà"

"Sarebbe stupido dimenticarsi quello che la nostra squadra ha fatto nel corso di tutto l'anno. Dobbiamo partire da lì e cercare di fare meglio"

Al termine di una stagione a due facce, con una perfetta regular season e un pessimo playoff chiuso con l'uscita al primo turno contro l'Eurobasket, la Pallacanestro 2.015 guarda al futuro. Un'annata particolare la 2020/21, senza i tifosi sugli spalti, che ha di fatto costretto le società ad operare senza le entrate del botteghino. Nonostante questo problema, l'impegno dei soci della Pieffe ha permesso di riparare questo problema, lo afferma il presidente Giancarlo Nicosanti: "Ringrazio pubblicamente tutti i soci della fondazione per avere ripianato le perdite, oggi parliamo di una società che si presenta senza debiti alla partenza del nuovo anno e non è una cosa scontata. Questo non ci fa vincere la prossima partita, ma ci dà la certezza che il prossimo anno ci sarà una società solida".

UNIEURO, PARLA IL COACH - "Roster? Vogliamo aggiungere dinamismo"

Nessuna testa è caduta dopo gara 4 di Roma. E il presidente biancorosso non ha mai avuto dubbi su questa scelta: "I successi si hanno con una programmazione, cercando di fare meno errori possibile e senza nascondersi dietro un dito. Sarebbe stata la scelta più popolare prendere un capro espiatorio, però dobbiamo imparare da quello che è successo nei playoff di quest'anno e iniziare a lavorare per costruire qualcosa che ci faccia giocare fino a giugno. Il nostro obiettivo è quello di arrivare a giugno giocando ancora. Dobbiamo capire perché la squadra abbia fallito ai playoff: qualcosa è cambiato, e dobbiamo tenerlo a mente nel momento in cui costruiamo la prossima squadra".

VIDEO - "Playoff un dolore, ripartiamo con più forza"

Ci saranno novità invece sul fronte societario, annuncia il presidente, con nuovi ingressi a breve: "C'è un progetto in atto, andremo a presentare nelle prossime settimane l'allargamento della base dei soci. Consolidare la società significa anche questo. Abbiamo fatto poche settimane fa un incontro col Sindaco di Forlì, per coinvolgere anche la parte pubblica nell'aiutarci a reperire nuove opportunità di sponsorizzazione in città. Siamo sicuri che il Comune non ci lascerà soli neanche questa volta. Contemporaneamente, vogliamo una squadra che ripercorra le orme di quella dell'anno passato, con un finale diverso. Sarebbe stupido dimenticarsi quello che la nostra squadra ha fatto nel corso di tutto l'anno. Dobbiamo partire da lì e cercare di fare meglio". "L'obiettivo è sempre quello di vincere - continua Nicosanti -, tante squadre rimarranno deluse, noi vogliamo giocare per vincere".

La perdita che la società ha dovuto riparare questa stagione è di circa 600mila euro: "L'incidenza all'interno del nostro budget della quota abbonamenti-biglietteria era attorno al mezzo milione, aggiungi altri 100mila euro di costi affrontati per il Covid ed ecco il totale della perdita dell'anno appena chiuso. Una cifra molto importante. Ci auguriamo che il prossimo campionato veda il pubblico all'interno del palazzetto". In linea di massima, il budget per la stagione che verrà sarà lo stesso di un anno fa: "Le cifre su cui stiamo ragionando sono sulla lunghezza d'onda dello scorso anno, che ci hanno fatto vincere il campionato. Vogliamo fare una squadra estremamente competitiva".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro, Nicosanti: "Vogliamo fare una squadra estremamente competitiva. La base dei soci si allargherà"

ForlìToday è in caricamento