Unieuro-Piacenza, va in campo anche la solidarietà: giocatori al fianco dell'Admo

Domenica i nostri giocatori, gli arbitri e i ragazzi dell’Assigeco Piacenza, entreranno in campo per la presentazione delle squadre indossando le magliette di Admo Emilia Romagn

Divulgare, parlarne ed informare la gente su un argomento sempre molto delicato e che spesso intimorisce: la ricerca di donatori di midollo osseo per combattere la leucemia. È di questo che si occupa Admo Emilia Romagna (Associazione Donatori Midollo Osseo), e la Pallacanestro 2.015 sostiene l’impegno dell’Associazione. Domenica, in occasione della sfida contro Piacenza, agli ingressi del Palafiera ci saranno banchetti informativi e la possibilità di sostenere Admo attraverso la campagna “Un Panettone per la Vita” che prevede la distribuzione di panettoni e pandori, utile per finanziare le attività e le necessità dell’Associazione.

Sull’esempio di capitan Jacopo Giachetti, che già lo scorso anno è diventato potenziale donatore di midollo osseo e testimonial, domenica i nostri giocatori, gli arbitri e i ragazzi dell’Assigeco Piacenza, entreranno in campo per la presentazione delle squadre indossando le magliette di Admo Emilia Romagna. Chi ha tra i 18 e i 35 anni può essere potenziale gemello genetico di chi combatte la leucemia. In Emilia Romagna sono già oltre 70.000 i soci Admo, e la nostra Regione ricopre un ruolo di eccellenza nel contesto italiano. Per tutte le informazioni, potete visitare il sito www.admoemiliaromagna.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Nel weekend tornano freddo e neve, ecco dove sono attesi i fiocchi. Ma l'inverno non decollerà

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Porta l'auto dal meccanico e dal cofano spunta una micia: "E' una gatta di casa, cerchiamo la sua famiglia"

  • Pit stop "stupefacente" dal gommista: la Squadra Mobile scopre il canale della droga per Forlì

  • Cinquantenne malata di un grave tumore salvata dai primari di Forlì e Rimini

Torna su
ForlìToday è in caricamento