menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unieuro rullo compressore, Imola asfaltata a Faenza: finalmente "Mo" Watson c'è

A Faenza l'Unieuro firma il quinto successo consecutivo, battendo Imola (77-99) nel derby che chiude il girone d'andata

Forlì sfata finalmente il tabù PalaCattani. A Faenza l'Unieuro firma il quinto successo consecutivo, battendo Imola (77-99) nel derby che chiude il girone d'andata. Partita da applausi per i biancorossi, che hanno fatto valere tutta la loro supremazia sull’Andrea Costa, vincendo in un palazzetto fino a questo appuntamento ‘stregato’ per loro. Ben sei giocatori dell’Unieuro chiudono in doppia cifra: Rush (19), Marini (17), Bruttini (16), Watson (14), Giachetti (12) e Benvenuti (11).

Per l’Unieuro è la quinta vittoria consecutiva, e le contemporanee vittorie di Mantova a Verona, e Ravenna contro Montegranaro, fanno sì che i biancorossi chiudano il girone di andata al secondo posto solitario in classifica. Alle Final8 di Coppa Italia, l’avversaria ai quarti di finale sarà la Reale Mutua Torino. Coach Dell’Agnello a fine partita ha voluto ringraziare la società, i giocatori e i tifosi e ha voluto lasciare la parola al suo staff.

"Quando loro sono tornati sotto, con la nostra difesa siamo riusciti a tenere duro e fare molto bene - ha affermato Alberto Serra -. Forse per la seconda volta di fila abbiamo fatto la miglior partita dell’anno: abbiamo giocato tutti un buon match, una gara dove a turno tutti sono stati protagonisti. Molto bello anche perché davanti al nostro pubblico ci siamo sentiti di giocare in casa, ed è stata davvero una bella soddisfazione". Domenica prossima (alle 12) Giachetti e compagni saranno impegnati al PalaCosta di Ravenna, contro la capolista OraSì che al debutto in campionato ha espugnato il PalaGalassi.

La partita

Ancora senza Ndoja, Dell’Agnello parte con Watson Jr, Marini, Oxilia, Rush e Benvenuti. Gli sguardi attenti e la concentrazione visti nel riscaldamento, vengono confermati anche dopo la palla a due. Sblocca la gara l’Andrea Costa con Baldasso, poi parte lo show dell’Unieuro: Watson (da 3), Tommy Oxilia, Benvenuti (tre consecutivi) e Rush due volte dal colorato. 2-13 dopo 3’52’’ di gioco, la miglior partenza stagionale per i ragazzi di Dell’Agnello. Libero di Bowers, poi Rush a 4’49’’ fissa il 3-15. Doppio centro dal colorato di Morse, poi break Forlì con i primi due punti di Giachetti e Marini, intervallati dalla bomba di Erik Rush (che stasera fa valere davvero tutta la sua potenza fisica): 7-22 dopo  7’5’’. A 9’27’’ si sblocca anche Petrovic, insaccando il tiro del 18-30. Botta e risposta Valentini-Giachetti in chiusura di primo quarto, che termina 20-32.

Il primo timeout dell’incontro lo spende Dell’Agnello a 12’6’’, quando sul 24-32 Rush commette fallo su Bowers. Ivanaj subito dopo porta Imola a -6, mettendo in pressione i biancorossi che però continuano a fare la loro partita. La seconda pausa del quarto è voluta ancora da Forlì, che approfitta di un momento positivo (subito dopo una tripla di Watson per il 26-39) per tirare il fiato. I padroni di casa non reggono i ritmi degli ospiti, il cui scarto di vantaggio non scende mai sotto la doppia cifra. Per un Rush fuori quasi tutto il secondo quarto, c’è un Watson esaltatissimo ed in trance agonistica che trascina i compagni e dedica i canestri ai tifosi forlivesi presenti al PalaCattani. A metà incontro, Forlì conduce per 38-49. Valentini (12) il migliore di Imola, riesce a fare la voce grossa soprattutto quando è marcato da Oxilia. Grande impegno e grinta del classe ’98, che deve ancora però lavorare sulla mira al momento del tiro.

Timeout Forlì a 23’1’’ sul 44-53, dopo il canestro di Morse su assist di Fultz. Bowers trova 3 punti, di cui uno dal colorato, portando i suoi compagni a -6. Forlì riesce però a raddoppiare subito il vantaggio grazie a Watson (2) e Giachetti (5). Timeout Imola a 25’57’’ sul 48-60. Morse e Bowers tengono Imola sulla carreggiata, poi ci pensano Rush dalla distanza e Marini a fissare il 52-65. Tripla di Bowers, a cui seguono quattro punti di Bruttini, di cui la metà dal colorato. 55-70 a 28’47’’. Canestro di Morse, poi capitan Giachetti realizza e subisce fallo, trasformando di seguito il libero a disposizione. Dopo mezz’ora, l’Unieuro è avanti 57-73.

Botta e risposta continui nell’ultima fase del match, con Imola che non riesce a trovare il giusto break per tentare di rimettere in discussione l’esito dell’incontro. Sono addirittura 16 le lunghezze di vantaggio a 32’10’’, dopo il centro di Marini che costringe l’Andrea Costa al timeout. Break Imola di 4 firmato Fultz, poi bomba di Petrovic: 69-86. A 35’59’’ altro timeout per Imola, dopo la bomba di un Rush imperiale che porta a 93 Forlì. A 4’’ dalla fine Ivanaj viene espulso con fallo intenzionale e regala a Petrovic i due liberi per la quota 100, il classe ’99 ne insacca uno e chiude quindi il match 77-99.  

LE NATURELLE IMOLA – UNIEURO FORLÌ 77-99 (20-32; 38-49; 57-73)

LE NATURELLE IMOLA: Ivanaj 2, Morse 17, Taflaj 4, Valentini 12, Calvi 2, Fultz 6, Baldasso 7, Masciadri 8, Bowers 19, Alberti. All: Dipaoloantonio.

UNIEURO FORLÌ: Rush 19, Kitsing, Giachetti 12, Campori, Watson JR 14, Petrovic 8, Marini 17, Cinti, Dilas, Oxilia 2, Benvenuti 11, Bruttini 16. All: Dell’Agnello.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento