Sport

Udine si conferma bestia nera: l'Unieuro parte col piede sbagliato nel girone bianco

Dopo un promettente avvio dei biancorossi, i padroni di casa fanno la voce grossa e si portano a casa i due punti

Comincia male l'avventura della Pallacanestro 2.015 nella fase a orologio. Al Palasport "Primo Carnera" finisce 79-70 in favore di Udine. Dopo un promettente avvio dei biancorossi, i padroni di casa fanno la voce grossa e si portano a casa i due punti, legittimati dal 50.8% di precisione al tiro contro il 38.9 di Forlì. Roderick (23) non basta di fronte a Giuri (19), Johnson (15) e Deangeli (12). "È stata una partita di grande intensità fisica - afferma coach Sandro Dell'Agnello -. Dovevamo limitare meglio il loro tiro da tre punti, ma non ci siamo riusciti in particolare nella parte centrale della partita. Abbiamo vinto la lotta a rimbalzo contro una squadra più fisica di noi, abbiamo lottato e avuto un ottimo atteggiamento, pur con Rush e Bruttini non al meglio, anche se stoicamente hanno dato tutto come i compagni. Udine ha vinto meritatamente, noi dovevamo fare qualcosa di meglio contro i loro tiratori". La seconda gara del girone vedrà Forlì ospitare Tortona mercoledì prossimo alle 17 al PalaGalassi.

La partita

Dell'Agnello parte con Rodriguez, Roderick, Rush, Natali e Landi. Straordinario inizio di Forlì, che con gli americani e Rodriguez infila un parziale di 11-1. Segue poi la classica tripla di Aristide Landi, 3-14 dopo poco più di 3'. A 5'41'' anche i primi punti di Giachetti per il 6-18. Dalla lunetta invece si sblocca Bolpin, insaccando un libero dopo aver subito fallo da Nobile, che poi si riscatta trovando un canestro da dentro l'area. Prima bomba anche per Udine con Italiano, poi dopo quella di Giuri Dell'Agnello spende il timeout, sul 17-27. Al tiro da 2 realizzato da Landi risponde allo scadere Mobio, il primo quarto si chiude 19-29.  Johnson, Giuri, Nobile: partenza micidiale dei friulani, che con questi tre mettono altrettante triple, costringendo coach Dell'Agnello a fermare il gioco sul 28-29. Forlì però c'è, e coi suoi Roderick, Rush (da 3) e Bolpin fa 30-36, spingendo Boniciolli al primo timeout. Break di 10 per Udine, che passa dal -6 al +4. Bolpin realizza un solo libero, l'ultimo canestro è da 2 e firmato Deangeli: a metà gara Udine conduce 42-37. 

Ottima Unieuro in avvio di secondo tempo, con un break di 8 firmato Roderick (3) e Landi (5), che costringe dopo 2'28'' Udine al timeout. I bianconeri non ci stanno e a suon di triple si riportano avanti: due Johnson, una a testa invece per Giuri e Deangeli. E' 55-49 a 25'21''. Roderick non sta a guardare e trova il 18° punto personale tenendo sotto di 1 i suoi compagni. Botta e risposta Giuri-Rodriguez dalla distanza, il terzo quarto non cambia il punteggio di vantaggio dei padroni di casa, che restano sul +5 (67-62). Nell'ultimo periodo, i biancorossi, nonostante i tentativi di Dell'Agnello che chiama timeout a meno di 7 non riescono a trovare break per ribaltare le sorti del match o quantomeno ridurre lo svantaggio. La partita si chiude 79-70.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udine si conferma bestia nera: l'Unieuro parte col piede sbagliato nel girone bianco

ForlìToday è in caricamento