Villa Orchidee insieme agli atleti del Forlì Calcio: anche un programma per prevenire gli infortuni

Gli specialisti di Villa Orchidee prendono parte ogni settimana alle sedute di allenamento in campo a fianco dello staff tecnico biancorosso

Ripreso il campionato di calcio serie D per il Forlì Calcio, procedono a pieno ritmo le sedute di affiancamento dello staff medico-sportivo di Villa Orchidee con i galletti, che hanno la clinica di Ospedali Privati Forlì come punto di riferimento per la salute e la condizione sportiva dei propri tesserati. Sbrigate le pratiche di routine, tra visite medico-sportive e sedute di preparazione in palestra e piscina, gli atleti della prima squadra, guidati da Massimo Paci, sono alle prese con la terza giornata di Campionato. Per loro, anche quest’anno Villa Orchidee mette a disposizione un team di una ventina di specialisti tra medici dello sport, cardiologi, ortopedici, fisioterapisti, professionisti della riabilitazione, tecnici diagnostici, nutrizionisti e, soprattutto, preparatore atletico.

Novità di questa stagione, un programma su misura impostato anche per i tesserati del settore giovanile (annate dal 2001 al 2014) per un avviamento allo sport, e al calcio in particolare, che insegni anche ai più piccoli a conoscere il proprio corpo, le proprie risorse fisiche, nell’ottica di prevenire infortuni muscolari durante il gioco. Per questo, gli specialisti di Villa Orchidee prendono parte ogni settimana alle sedute di allenamento in campo a fianco dello staff tecnico biancorosso; nel corso dell’anno, inoltre, verranno effettuati, anche per i più piccoli, valutazioni posturali, test fisici, sedute di psicomotricità e giocomotricità e incontri di approfondimento con gli specialisti di Villa Orchidee.

"Un team multidisciplinare specialistico e un approccio che guarda allo sportivo nel suo complesso: questo è quello di cui hanno bisogno oggi le società sportive quando cercano un partner medico-sportivo - spiega Davide Bertini, preparatore atletico di Villa Orchidee che segue in prima persona atleti individuali e squadre, mettendo a loro disposizione grande esperienza e l’eccellente dotazione della clinica -. Quest’anno abbiamo scelto di dedicarci ancora di più ai più piccoli, per accompagnarli in un percorso che vuole essere di educazione sportiva a tutto tondo. A partire dalla gestione del proprio fisico, per la prevenzione e il recupero di infortuni, ma anche dei tempi e dei ritmi dell’attività sportiva, che vanno integrati con quelli dedicati al gioco, allo studio".

"Quest’anno, grazie alla collaborazione con Ospedali Privati Forlì abbiamo la presenza fissa presso la nostra struttura di fisioterapisti e rieducatori per gli infortuni e i micro-infortuni a disposizione di tutto il settore giovanile. Da questo primo mese abbiamo notato l’efficienza e degli ottimi riscontri nei tempi di recupero dei nostri ragazzi - afferma Paolo Romani, responsabile del settore giovanile del Forlì FC - A mio parere è essenziale per lavorare bene in questo sport appoggiarsi ad una struttura ben organizzata e moderna come Ospedali Privati Forlì. Credo che questa collaborazione abbia una grande importanza per i nostri atleti e per il futuro della nostra società".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

  • Salvini ritorna in città: "Aeroporto, Forlì deve essere collegata al mondo. Coop? Aiutare quelle vere"

Torna su
ForlìToday è in caricamento