menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Austin Freeman

Austin Freeman

Basket, Freeman fa il fenomeno e la Fulgor brucia Jesi 89-87

Lo statunitense ne insacca 35 alla Fileni, guidando la MarcoPolo al recupero finale. Nei secondi conclusivi decisivi il cuore di Huff e le triple di Natali e Borsato.

Fateci l'abitudine, questa è la FulgorLibertas: dal gran cuore, un po' pazza, tutta alti e bassi, capace di cedere punti come recuperarli in una manciate di azioni. L'ha capito pure l'Aurora Jesi che dopo aver condotto a lungo le danze, avanti di 4 lunghezze (83-87) a 60” dal gong s'è vista passare sopra un treno in corsa guidato dal duo Huff-Freeman con l'americano autore di 35 punti (9/13 da 2 e 34 di valutazione). Fatale alle ambizioni garibaldine dei ragazzi di Cioppi un'infrazione sulla rimessa a favore a 17” dalla fine. Un errore punito dalla tripla del successo - successo voluto fortissimamente e che sblocca l'impasse in classifica - di un ottimo Stefano Borsato.



Primo quarto – Incipit brioso per i contendenti: Forlì squaderna una difesa rivedibile, sbilanciata su Maggioli, ma attacca in maniera sensata, facendo girare parecchio la palla. A far la gara è un ottimo Trapani: 7-5, 2'. Le percentuali e troppe sbavature difensive premiano il duo yankee Hoover-McConnell e la Fileni così può accelerare fino a toccare quota +5, 7-12, 4'. Vucinic chiama subito minuto tempo e l'effetto è immediato: pareggio da 5 metri di Easley (14-14) e alley-oop dello stesso pivot su assist di Freeman che incendia il PalaFiera. I ritmi alti premiano la Fulgor (su tripla Freeman, Forlì va a +4, 26-22, 8') ma i biancorossi non decollano. McConnell, riprese le redini, impatta il punteggio con 5 punti proprio sulla sirena del periodo, 27-27.

Secondo quarto – Forlì cerca di aprire la scatola ma sotto il pero Maggioli spadroneggia rendendo vana ogni percussione. Borsato dalla lunga firma il vantaggio (30-29, 12'30”) che accende le micce romagnole, pur senza americani in campo. La benzina sul fuoco la mettono Natali (3) e Joe Trapani per il parziale di 8-0 che vale il 35-29 del 13'30”. Jesi ha dalla sua però la vitamina M, il duo McConnell-Maggioli. Il centrone azzurro la insacca pure dalla distanza (37-36, 16') e Brooks dà una bella mano nell'ennesimo strappo marchigiano (0-10, 38-43, 18') che palesa la sostanziale differenza tra le due squadre: Forlì che procede a fiammate, Jesi è un meccanismo rodato. Un paio di azioni di Freeman evitano di scivolare ulteriormente giù e il tempo sfuma sul 43-47 per la Fileni.

Terzo quarto – La ripresa è una doccia fredda per chi si attende una pronta risposta forlivese: i problemi restano sul piatto e sono l'eccessiva pastosità offensiva e i giochi a due tra McConnell e Maggioli. Dopo 3' il tabellone vede Jesi salire a +6, 49-55. La MarcoPolo balbetta, le sensazioni non sono eccelse ma come nel primo tempo, a girare il trend è Borsato che inscena uno show personale con 5 punti (una tripla 8 metri per il 54-55, 24'). Easley cicca un paio di azioni ma fortunatamente Freeman risponde presente: l'ex Georgetown ne fa 6 (tripla e cesto più fallo) per il 60-55 (27'). Jesi è in panne ma Forlì non affonda il coltello. A parte la nota Lestini 1'44” al posto di un ostinato Trapani nulla cambia finché un regalo (tre liberi per fallo fantasma di Marino) ridà verve a McConnell: il play ne fa 8 (due sulla sirena) negli ultimi 2' e Jesi rimette la freccia: 63-65.

Quarto quarto – McConnell continua a infierire anche dopo l'intervallino e c'è trippa pure per Valentini che inforna da 6,75 metri: 65-71, 32”30”. Mentre fioccano scintille tra Casoli (in campo al posto dello spento Easley) e Maggioli, Freeman decide di ricucire, testa bassa (70-71, 33'). E' firmato da Casoli con un 2su2 dalla lunetta sul 4° di Maggioli, il sorpasso MarcoPolo: 72-71, 33'30”. Jesi non è defunta, anzi: il solito tandem McConnell-Hoover riporta la Fileni a +6 (72-78, 35'). La replica dei locali, sospinti dal fantastico pubblico del PalaFiera, è tutta nelle mani di Shawn Huff che in area percuote fino al, 78-78 del 37'. Una tripla pesantissima di Natali (83-81, 38') illude Forlì d'aver finalmente preso il bandolo della matassa. A gelare i 3.000 è Brooks che dall'arco ne fa due consecutive: l'83-87 del 39' suona come sentenza. Ancora Freeman guida i suoi segnando in entrata. L'occasione di pareggiare è sempre nelle mani del colored ma sfuma perché dalla lunetta ne mette solo 1 (e sul rimbalzo Easley si fa scivolare la palla). E' -1, 86-87 e mancano 17”. Cioppi chiama time-out. La rimessa che segue è l'azione chiave perché il giovane Santiangeli si fa fischiare infrazione di 5”. Sul ribaltamento di campo Borsato da 7 metri infila l'89-87 che fa esplodere il palazzetto. Mancano ancora 3” ma Brooks sbaglia appoggio del supplementare e Forlì può festeggiare la seconda vittoria “obbligata” della stagione.

MarcoPoloShop.it FulgorLibertas Forlì 89
Fileni Aurora Jesi 87

PARZIALI – 27-27; 43-47; 63-65

ARBITRI – Vicino, Ranaudo, Scrima

MARCOPOLOSHOP.IT – Borsato 13, Freeman 35, Huff 10, Trapani 8, Easley 12, Lestini, Bianchi ne, Natali 6, Casoli (k) 2. All. Nenad Vucinic

FILENI JESI – Maggioli 15, Battisti ne, Hoover 14, Valentini 3, Bargnesi ne, Di Giacomo, Brooks 21, Santiangeli 10, McConnell 24, Dolic. All. Stefano Cioppi

NOTE – Forlì: 2p 24/45 (53%), 3p 9/22 (41%), liberi 14/19 (74%), rimb. totali 42 (18 off); Jesi: 2p 20/33 (61%), 3p 12/24 (50%), liberi 11/12 (92%), rimb. totali 24 (5 off); 3.000 spettatori (100 da Jesi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento