rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Sport

La Volley 2002 Forlì si congeda dal pubblico di casa con un ko

Prima dell’avvio del match, che si è disputato al PalaCredito, dagli spogliatoiè arrivata la notizia del recupero di Tai Aguero che domenica scorsa non aveva potuto giocare per via di una fastidiosa sciatalgia

La Volley 2002 Forlì si è congedata dal pubblico di casa con un amaro 3-0 contro la Foppapedretti Bergamo. Prima dell’avvio del match, che si è disputato al PalaCredito, dagli spogliatoiè arrivata la notizia del recupero di Tai Aguero che domenica scorsa non aveva potuto giocare per via di una fastidiosa sciatalgia. Al fischio d’inizio coach Angelo Vercesi ha disposto n campo Stoltenborg alla regia, Ventura e Aguero in attacco, capitan Koleva opposto, Nazarenko e Neriotti centrali, Filipova libero. Dal lato opposto coach Lavarini ha sistemato sul taraflex rosa Radecka al palleggio, Plak opposto, Blagojevic e Loda in attacco, Melandri e la ex Paggi centrali, Merlo libero.

LA PARTITA - Si parte con Ventura in battuta e un lungo scambio che porta il primo punto a favore di Bergamo. Subito Nazarenko conclude e pareggia. Ma tre errori in battuta delle aquilotte portano avanti Bergamo (4-6). Vercesi chiama il time out sul 5 a 9. Dopo una serie negativa è l’attacco di Ventura che riporta un punto a Forlì. Il primo tempo tecnico arriva con Bergamo avanti di sei lunghezze. Si ricomincia a giocare con la Foppapedretti che non molla e le aquile che cercano di riprendere in mano il gioco. Il doppio cambio operato da Vercesi, Guasti per Stoltenborg e Lancellotti per Koleva, non muta però l’andamento del set che termina 17 a 25 per le lombarde.   

Il secondo set parte in modo spettacolare con le aquilotte reattive che giocano un’ottima pallavolo, rispondendo agli attacchi di Bergamo senza timori reverenziali. Gli attacchi di Koleva e Ventura riportano la parità (6-6). Un errore in attacco di Blagojevic porta in vantaggio le aquilotte che subito raddoppiano, murando l’attacco di Bergamo. Il tempo tecnico arriva con un fallo in palleggio di Stoltenborg e il vantaggio di misura delle orobiche. Sul 15 pari Vercesi fa riposare Aguero che fino a quel momento ha giocato con grande grinta e mette in campo Guasti.

Si lotta su ogni palla; il secondo set sembra più equilibrato del primo fino a che Bergamo infila una serie di colpi e si porta avanti di quattro punti (16-20). Dopo un errore in battuta di Bergamo, Vercesi ne approfitta per mettere in campo Potokar e Lancellotti. Le aquilotte provano a stringere i denti. Una diagonale di Potokar riavvicina all’equilibrio in campo. Vercesi rimette in campo Koleva e Stoltenborg che va in battuta ma le lombarde concludono all’attacco, lasciando le nostre a 21 punti.

All’avvio del terzo set un doppio attacco di Koleva porta avanti Forlì che con una murata si porta sul 3 a 1. Neriotti ribadisce a muro anche il punto successivo e Lavarini chiama il time out. Con Stoltenborg in battuta le aquilotte trovano una serie positiva che culmina con una bomba di Ventura (10-8). Quando le orobiche si riportano in parità (10-10), Vercesi chiama il discrezionale. Il tempo tecnico arriva con Bergamo avanti di due punti. Un vantaggio che le lombarde provano subito a incrementare (12-16) costringendo Vercesi a chiamare il secondo discrezionale e schierando in campo Ferrara e Guasti. Ma le bergamasche sono imprendibili e, al primo match point, con Loda in battuta e il successivo muro, chiudono set e partita.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Volley 2002 Forlì si congeda dal pubblico di casa con un ko

ForlìToday è in caricamento