rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Sport

Volley, al PalaRomiti arrivano le leonesse di Rovigo: "Attenzione al muro"

Riferendosi alle avversarie di domenica l’allenatore della Volley 2002 ha rimarcato: “Rovigo è una squadra molto dotata a muro"

A casa Forlì l’umore è alto dopo le tre vittorie consecutive, anche se resta un pizzico di rammarico per i due punticini lasciati a Settimo Torinese e a Caserta. Ciò che gratifica è che, tra le tre squadre che hanno vinto le prime tre partite (oltre a Forlì, Monza e Soverato), le aquilotte di coach Breviglieri sono le uniche ad averne vinte due in trasferta. Dagli spogliatoi arrivano notizie rassicuranti: a parte Ceron che è ferma e probabilmente non potrà recuperare prima di domenica, tutte le altre aquilotte stanno bene e sono pronte a scendere in campo.

Le leonesse di Rovigo arrivano a Forlì con la grinta di chi sa di non aver nulla da perdere. In settimana Alessio Simone ha dichiarato di temere la formazione di coach Marco Breviglieri che considera sulla carta la “più forte del campionato”. Rovigo viene da una campagna acquisti in cui è stata fatta una scelta coraggiosa: l’inserimento nel roster di diverse giocatrici che non avevano mai giocato in serie A, tutte molto giovani e interessanti, dotate sia fisicamente che tecnicamente, sicuramente futuribili, che stanno giocando già una buona pallavolo.

Fino a ora in casa hanno ottenuto due vittorie nette da tre punti con Caserta e con Palmi, mentre in trasferta si sono dimostrate più vulnerabili, arrendendosi 3 a 0 alla Omia Anagni. In settimana due di loro (Adele Poggi e Patrycja Polak) hanno avuto problemi fisici e la loro presenza è in dubbio domenica tanto da far dichiarare ad Alessio Simone: “A Forlì non ci presentiamo nelle migliori condizioni ma questo non fa altro che responsabilizzarci a dare qualcosa di più”. Il fischio d’inizio dell’incontro è fissato per le 18. Arbitreranno i signori Michele Marotta e Lorenzo Mattei.

Coach Breviglieri analizza: “Non so se siamo la squadra più forte del campionato come dicono. Sicuramente siamo tra le prime e molto probabilmente siamo la più completa, con dodici giocatrici intercambiabili, pronte a entrare in campo in qualsiasi momento. Dodici titolari, ognuna delle quali può dare il proprio contributo tangibile alla causa”. Riferendosi alle avversarie di domenica l’allenatore della Volley 2002 ha rimarcato: “Rovigo è una squadra molto dotata a muro, una squadra che batte bene, con un cambio palla interessante. Paga qualcosa in seconda linea, tra ricezione e difesa, però è una formazione contro la quale non è semplice mettere la palla a terra, proprio perché ha questa linea di muro alta con due centrali di ottimo livello e due giovani posti quattro dalla mano piuttosto pesante”.

L’atteggiamento con cui La squadra di Breviglieri scenderà in campo domenica sarà di massimo rispetto per le avversarie: “Rovigo è sicuramente una squadra da rispettare nella maniera più assoluta – prosegue l’allenatore della Volley 2002 – contro la quale bisognerà battere bene per cercare di rendere scontato il loro gioco, altrimenti si rischia di complicare un po’ tutto. Sia ben chiaro: temere non temiamo nessuno, dobbiamo solo portare massimo rispetto per questa squadra che sta facendo veramente bene. Hanno due posti quattro di ottimo livello: Laura Grigolo e Patrycja Polak. Quest’ultima, in particolare, aveva già giocato nel nostro campionato qualche anno fa a Reggio Emilia, insieme alla nostra Assirelli, e nel frattempo è molto cresciuta; è un ottimo attaccante che prende la palla molto alta e attacca con numeri davvero impressionanti, sopra il 50 % di palloni messi a terra, una percentuale che pochi attaccanti hanno in questo campionato. Come sempre dipenderà molto da noi che, in tre partite, abbiamo dimostrato di essere capaci di fare il bello e il brutto tempo. Se domenica sera faremo tutto ciò che sappiamo e dobbiamo fare, le possibilità per uscire vincitori dal PalaRomiti ci saranno tutte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, al PalaRomiti arrivano le leonesse di Rovigo: "Attenzione al muro"

ForlìToday è in caricamento