rotate-mobile
Sport

Volley A2 femminile, al PalaRomiti le aquilotte sfidano la Lardini Filottrano

Primo tra questi l’incontro di domenica prossima contro la Lardini Filottrano, una squadra che è partita a inizio stagione un po’ in sordina ma che da qualche tempo sta mostrando quella grinta e quella determinazione che le stanno facendo scalare posizioni in classifica

Dopo il tour de force sostenuto tra partite di campionato e la conquista della finale di Coppa Italia di A2 e il fastidioso virus stagionale che si era accanito sullo spogliatoio di Forlì, domenica scorsa a Rovigo le Aquile hanno dimostrato freddezza e grande lucidità, portando a casa i 3 punti col minor sforzo possibile. Questa settimana le ragazze di Vercesi hanno avuto tempo per riprendersi e riposarsi un po’, sempre però restando ben concentrate sui prossimi impegni che le aspettano. Primo tra questi l’incontro di domenica prossima contro la Lardini Filottrano, una squadra che è partita a inizio stagione un po’ in sordina ma che da qualche tempo sta mostrando quella grinta e quella determinazione che le stanno facendo scalare posizioni in classifica.

Andando a controllare le statistiche di Lega relative al campionato fino a questo momento, si nota che la Volley 2002 primeggia in tutti i fondamentali: muro, attacco, ricezione e servizio. È anche la squadra che ha giocato meno set, 59 in totale, mentre la Lardini è quella che ne ha dovuti sostenere di più, 72, e in virtù di questo Filottrano è anche la squadra che finora ha messo a segno più punti e più break point (526), mentre Forlì primeggia nella classifica punti/set (17,86) ed è subito dietro le marchigiane come break point conclusi (512), pur avendo disputato 13 set in meno delle marchigiane.

Forlì dall’alto dei suoi 42 punti guarda dall’alto la Lardini che è quarta con 31 punti, a pari merito con Olbia che è anche l’unica formazione che, alla ripresa dalla pausa natalizia, è riuscita a battere in Sardegna la squadra di coach Pistola. Da allora Filottrano ha inanellato una serie positiva che dura da quattro turni: vittoria per 3 a 1 in casa contro Chieri e con lo stesso punteggio in trasferta ad Aversa, il grande successo casalingo al tie break contro Soverato e, domenica scorsa al PalaBaldinelli, il secco 3 a 0 rifilato all’Omia Cisterna. A novembre al PalaBaldinelli di Osimo terminò 3 a 0 per le Aquile (16-25, 23-25, 16-25). Quella sera finirono sugli scudi Aguero autrice di 19 punti e Smirnova (14). In generale la squadra fornì una prestazione cristallina, grazie all’apporto delle centrali Strobbe (8 punti) e Assirelli (10), al buon lavoro come sempre svolto dai due liberi Ferrara e Gibertini, al sapiente palleggio del duo Balboni e Bonciani, sbagliando pochissimo in attacco e al servizio. Domenica al PalaRomiti non ci saranno ex né da un lato né dall’altro del campo.

''Filottrano è una squadra molto organizzata, che difende bene - analizza coach Vercesi -. Ha uno degli opposti più forti del campionato e tre posti 4 dotati di una buona manualità e capaci di attaccare forte. Hanno poi un’ottima palleggiatrice che ha una bella distribuzione di palla. L’allenatore ha dato l’amalgama alla squadra e ora sono in un buon momento. Sono sicuro che domenica al PalaRomiti sarà una bella gara. Noi stiamo tutti bene, non abbiamo problemi e siamo carichi per affrontare al meglio gli impegni che ci aspettano. Grazie al lavoro svolto da chi mi ha preceduto, possiamo contare su una spina dorsale della squadra con cui di solito iniziamo le partite. Abbiamo poi la fortuna che tutte le giocatrici a mia disposizione hanno caratteristiche che posso andare a mettere in campo a seconda di come si evolve la situazione della gara. Per questo mi piace dire che non ci sono titolari perché in pratica tutte sono titolari''.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A2 femminile, al PalaRomiti le aquilotte sfidano la Lardini Filottrano

ForlìToday è in caricamento