menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, coach Fresa soddisfatto della vittoria contro San Vito

La Infotel Forlì è partita con il piede giusto. La vittoria casalinga ottenuta contro il Cedat 85 San Vito è servita per dare un segnale importante alle avversarie

La Infotel Forlì è partita con il piede giusto. La vittoria casalinga ottenuta contro il Cedat 85 San Vito è servita per dare un segnale importante alle avversarie e per far capire al numeroso pubblico presente al Villa Romiti, che quest'anno le ragazze di coach Mauro Fresa hanno intenzione di togliersi molte soddisfazioni. Tra le giocatrici che hanno gioito maggiormente per questo successo c'è la capitana Tania Poli, ancora al servizio della causa forlivese dopo un'estate difficile.

“Questa vittoria è stata come una liberazione per tutte noi – spiega - e penso sia importantissima per il morale del gruppo. Gli ultimi giorni erano infatti diventati un incubo e molte di noi in attesa di conoscere il futuro del club, la notte non dormivano. Venerdì scorso quando c'è stata la riunione per decidere se partecipare alla serie A2, in tante avevano le occhiaie... Ora per fortuna tutto è passato e possiamo pensare soltanto al campo”.

Il lavoro estivo ha dato i frutti sperati.
“Il gruppo ha lavorato molto bene in questi due mesi, preparandosi al meglio alla nuova stagione. Certo, speravamo di giocare in serie A1, ma non ci sono dubbi che onoreremo al meglio anche l'A2. Già contro San Vito si è vista la voglia di lottare e di non mollare mai, caratteristiche di una squadra che vuole dare sempre tutto in campo non sentendo la stanchezza. Dopo un avvio in cui siamo partite contratte, ci siamo ritrovate riuscendo a vincere il match”.

Vietato però parlare di obiettivi ambiziosi.
“Noi pensiamo a giocare partita dopo partita e il resto lo vedremo poi”.

Sulla stessa lunghezza d'onda è anche coach Mauro Fresa.

“Non vogliamo creare aspettative a nessuno e non voglio che si pensi che questa squadra soltanto perchè doveva giocare in serie A1, ora è la strafavorita in A2. Posso solo dire che questo gruppo ha una grande forza interiore, perchè in queste settimane tutte le giocatrici hanno lavorato senza pensare ad altro, e non guardandosi intorno accordandosi con altre squadre. Il gruppo ha grandi valori e con queste premesse non potremo che  disputare un buon campionato”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento