menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley femminile, Forlì ad un set dalla finale per il salto in serie C

Servirà un set alla Volley 2002 Forlì per superare l'ostica Pizzeria Tomi PGS Bellaria e accedere così alla finale che decreterà la promozione in serie C

Servirà un set alla Volley 2002 Forlì per superare l'ostica Pizzeria Tomi PGS Bellaria e accedere così alla finale che decreterà la promozione in serie C. In Gara-1 netta affermazione delle ragazze di Leo Incorvaia che hanno travolto 3-0 le bolognesi in quel di Meldola. "Nel match di andata - spiega l'allenatore Incorvaia - la squadra ha giocato una gara tatticamente buona, sciorinando una pallavolo di buon livello. La PGS è un'ottima squadra, molto pericolosa nelle rigiocate.

Noi siamo state brave a non farle entrare quasi mai in partita, soprattutto dopo aver vinto il primo set 25-23, mostrando lucidità nei momenti decisivi. Secondo e terzo set, vinti rispettivamente 25-19 e 25-21 sono stati la fotografia di come la Volley 2002 abbia mostrato i muscoli, forza e carattere al cospetto, ripeto, di una squadra che nel suo girone, in regular season, ha fatto benissimo".

Domani sera al Pala Don Bosco di Bologna (ore 21) basterà un set per superare il turno: "Sia ben chiara una cosa: se pensassimo di andare a Bologna e giocare per vincere un set perderemmo in partenza. Ho detto alle mie ragazze di giocare come se fossimo noi a dover rincorrere le avversarie e ribaltare la situazione. E' vero partiamo con il vantaggio psicologico della vittoria in Gara-1, ma la differenza dobbiamo farla noi con l'atteggiamento sin dal primo set. La PGS Bellaria partirà a mille e non ci concederà nulla. Noi per vincere dovremmo giocare una gara perfetta e senza sbavature". In caso di vittoria delle bolognesi per 3-0 si disputerà il golden set.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento