Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Volley, la "Banca di Forlì" dovrà fronteggiare la "matricola terribile"

, la Banca di Forlì torna a mettere nel mirino la prima vittoria nella Master Group Sport Volley Cup – 69° Campionato di Serie A1 femminile chiedendo strada all’Openjobmetis Ornavasso

Accantonata la Coppa Italia e la delusione per non essere riusciti a sfruttare le occasioni create per chiudere a proprio favore il return match degli ottavi di finale con la Liu Jo Modena, la Banca di Forlì torna a mettere nel mirino la prima vittoria nella Master Group Sport Volley Cup – 69° Campionato di Serie A1 femminile chiedendo strada all’Openjobmetis Ornavasso. La squadra piemontese si è già aggiudicata l’appellativo di matricola terribile grazie al passaggio di turno in Coppa Italia (eliminata Urbino) ed alle convincenti prime tre giornate di campionato in cui ha superato Busto Arsizio (3-2), Frosinone (3-0) e perso al tie break con Modena nella prima giornata. Teatro del confronto sarà il PalaAmico di Castelletto Ticino.
Fischio di inizio fissato alle ore 18.00 di domenica 24 novembre.

LE AVVERSARIE
Un mercato “furbo” quello operato in estate dalla neopromossa Opernjobmetis Ornavasso, costruito attorno al nucleo del salto di categoria, Loda—Ghilardi – Tasca. I nuovi arrivi, invece, sono tutti di valore ed in uscita dalla scomparsa Pesaro con le azzurre Signorile e Chirichella e la schiacciatrice romena Muresan.
Nelle prime gare è emerso il valore della schiacciatrice Sara Loda, quarta migliore realizzatrice del campionato e dotata anche di un servizio molto pericoloso.
Fulcro del gioco delle “Api di Ornavasso” la correlazione muro difesa, con il libero Ghilardi che si conferma giocatrice di grandissima qualità ed ingiustamente dimenticata nelle categorie inferiori sino ad ora ed i muri delle centrali Tasca e Chirichella (25 in totale nelle prime tre gare)
Lo starting six del tecnico avversario Massimo Bellano è, quindi, formato da Signorile in palleggio, Muresan opposta, Chirichella e Tasca centrali, Loda e Ikic schiacciatrici con il libero Ghilardi.

QUI BANCA DI FORLI’
Lo staff tecnico della Banca di Forlì continua a caricare di lavoro la propria squadra confortata, se non dai punti, dai progressi di gioco visti nelle ultime partite. Progressi che passano anche per l’assimilazione del modulo con il doppio opposto in campo e dai cambi tattici fin qui azzeccati come l’ingresso al servizio di Bezarevic o il giro di seconda linea di Coriani che consente alla formazione di Marone di avere le due specialiste della ricezione e difesa in campo contemporaneamente.
Sempre più urgente l’arrivo di punti e risultati per non spegnere l’entusiasmo di squadra e supporter e soprattutto per non entrare in un trend negativo che diventerebbe sempre più difficile da invertire.
Nella borsa per Ornavasso di Ventura e compagne non dovrà quindi esserci il ricordo delle sconfitte subite ma soltanto la determinazione di portare a casa il risultato.
Le forlivesi partiranno domani pomeriggio per Ornavasso e domenica svolgeranno il consueto allenamento di rifinitura sul campo di gioco.

LE DICHIARAZIONI
Carolina Zardo: “Il rendimento iniziale di Ornavasso non mi sorprende anzi mi aspettavo che avessero questa partenza a mille. E’ una squadra che unisce qualità tecniche ed una grinta incredibile, ciò fa si che non mollino mai la presa. Tutte le giocatrici hanno uno spiccato atteggiamento difensivo e sembrano capaci di recuperare qualsiasi pallone.
Ci attende una partita tosta, non commetteranno l’errore di sottovalutarci perché finora non abbiamo mai vinto, ma noi dobbiamo affrontarla senza paura e pressione. Dalla loro hanno l’entusiasmo, dalla nostra c’è la fame di punti e di vittorie.
Come dice il nostro tecnico alle attaccanti verrà richiesta una grande pazienza perché non sarà la prima schiacciata ad andare giù, ma ci vorranno più colpi. Nei momenti decisivi, sappiamo che possiamo affidarci a giocatrici d’esperienza come Paggi e Turlea.
Biagio Marone: “Ornavasso gioca già come un gruppo rodato. Il mio collega è stato molto bravo nel far assimilare la visione di gioco impostata negli anni passati alle nuove arrivate che hanno aggiunto il giusto valore tecnico per affrontare la massima serie.
La difesa di Ornavasso è tra le più efficaci del campionato, le giocatrici dimostrano ad ogni pallone che non intendono farlo cadere. Alle mie attaccanti chiedo quindi pazienza, di essere pronte mentalmente a cambiare i propri colpi ma anche di non perdere la lucidità, di non commettere errori gratuiti.
La forza delle nostre avversarie è quella di saper costruire molte occasioni di attacco, se non mettono giù il cambio palla hanno la tranquillità di una difesa che offrirà subito dopo la possibilità di contrattacco.
Le qualità di Ornavasso non devono, però, impaurirci. Non ce lo possiamo permettere perché siamo una squadra che deve iniziare a fare punti. A partire da domenica”.

PRECEDENTI
Non esistono confronti diretti tra le due squadre. Due le ex della partita: Valeria Zanin , in Romagna nella stagione 2004/05, e Daiana Muresan che nella stagione 2011/12 ha iniziato proprio a Forlì la propria carriera nel campionato italiano.

ARBITRI
L’incontro sarà diretto da Giampiero Perri di Roma e Antonino Genna di Torino

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, la "Banca di Forlì" dovrà fronteggiare la "matricola terribile"

ForlìToday è in caricamento