Volley, la Bleuline Libertas si tinge d'azzurro: prestigiosa convocazione per Letizia Bellavista

Un'enorme soddisfazione per la giovane atleta in primis e per la Bleuline volley, testimonianza del lavoro costante di crescita del settore giovanile

La Bleuline volley Forlì si tinge d'azzurro. E' notizia di queste ore infatti che la schiacciatrice-ricevitore Letizia Bellavista, classe 2006, è stata convocata dalle federazione italiana pallavolo per uno stage di tre giorni che si svolgerà al Centro Pavesi Fipav di Milano. Stage riservato alla categoria allieve. Un'enorme soddisfazione per la giovane atleta in primis e per la Bleuline volley, testimonianza del lavoro costante di crescita del settore giovanile. "Letizia è innanzitutto una bravissima ragazza - afferma Sandro Roli responsabile dell'area tecnica - con ottimi risultati scolastici".

"Si è dimostrata, sin da quando è entrata a far parte della nostra famiglia, un esempio per determinazione e spirito di sacrificio. Sarà per lei un'esperienza che credo ricorderà tutta la vita, con la speranza che sia per lei la prima di una lunga serie di gioie sportive - aggiunge -. Quando lo ha saputo tremava dalla felicità, e sono certo che come lei altre che stanno lavorando altrettanto bene raggiungeranno risultati. Speriamo quindi sia la prima di tante altre soddisfazioni che ripagano anche staff e allenatori per la bontà del lavoro svolto quotidianamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento