rotate-mobile
Sport

Volley 2002 Forlì, in campo il settore giovanile: "L'importante è imparare divertendosi"

Primo step del settore giovanile sono i gruppi del Minivolley seguiti da bambine nate negli anni 2006-2007-2008-2009. Gli allenamenti si svolgono nella palestra del Centro Studi di Forlì il martedì e il giovedì dalle 16.00 alle 17.30

Da circa un mese è partita la stagione del settore giovanile della Volley 2002 Forlì. Da oltre vent’anni vero e proprio fiore all’occhiello della società forlivese, il settore giovanile è il percorso parallelo a quello della prima squadra per la quale funge da serbatoio di possibili talenti. Anche per la stagione 2015-2016, la società di via Copernico ha puntato moltissimo sul settore giovanile, prestando massima attenzione in particolar modo nella scelta di allenatori e allenatrici preparati, motivati e soprattutto carichi di entusiasmo.

Primo step del settore giovanile sono i gruppi del Minivolley seguiti da bambine nate negli anni 2006-2007-2008-2009. Gli allenamenti si svolgono nella palestra del Centro Studi di Forlì il martedì e il giovedì dalle 16.00 alle 17.30 (quota di iscrizione, comprensiva di abbigliamento e assicurazione 100 euro per tutta la stagione). L'allenatrice è Alessandra Ventura, nonchè schiacciatrice e capitana della Volley 2002 Forlì: “Avere un gruppo di bimbe così piccole è divertente ma al tempo stesso impegnativo perché, prima di tutto, devi insegnare loro “a camminare, a correre, a spostarsi su un campo 9 metri x 9. In pratica, prima ancora di fargli tenere un pallone in mano, dobbiamo cercare di dare loro le basi della motricità.

"È facile insegnargli l'a,b,c del palleggio e del bagher perché siamo noi i loro primi allenatori, quindi non hanno ancora automatismi acquisiti da insegnamenti passati - chiosa Ventura -. Questa però è anche una grossa responsabilità perché sappiamo bene che quello che gli insegneremo sarà la base della loro crescita futura. In genere il lavoro fatto in palestra con bimbe così piccoline porta i suoi frutti abbastanza velocemente. I piccoli infatti apprendono molto facilmente. Personalmente mi immedesimo in loro e torno coi ricordi a quando ero piccolina e non vedevo l'ora di andare all'allenamento per giocare e imparare. Anche per questo vedere nei loro occhi la felicità mi rende estremamente felice".

"Quest’anno come allenatrice del Minivolley ho la fortuna di avere al mio fianco Terry (Ferrara, ndr) con la quale possiamo lavorare con due gruppi separati: un gruppetto un po’ più avanzato e un altro alle prime armi - conclude -. L'impegno e l'obiettivo che io e Terry ci siamo poste per questa stagione è quello di dare alle bimbe la giusta motivazione per continuare a imparare ma soprattutto per divertirsi"”

“Sono molto contenta di avere avuto la possibilità di intraprendere questa nuova esperienza nel settore giovanile del Forlì - afferma Ferrara, libero della squadra senior -. Quella del Minivolley è l'età cruciale in cui le bimbe possono iniziare ad appassionarsi a uno sport, ma allo stesso tempo bisogna lavorare sulle basi dell’educazione fisica come la coordinazione e la percezione del proprio corpo e dello spazio, senza però dimenticare il divertimento. Questa per me è una bellissima occasione per mettermi a confronto con bimbe di età, capacità e soprattutto personalità molto differenti tra loro che, senza saperlo, mi trasmettono tanto. Ogni allenamento è una sfida nuova nel cercare di insegnargli qualcosa senza farle annoiare ma facendole divertire, perché è necessario ricordare che lo sport è impegno ma deve continuare sempre a essere un divertimento, specialmente alla loro giovanissima età”.

Si prosegue con i primi gruppi agonistici, l’Under 12 che vanno a coinvolgere ragazze nate nel 2004 e nel 2005. Gli allenamenti si svolgono nella  palestra Piero Maroncelli il mercoledì dalle 15.30 alle 17.00 e nella palestra del Centro Studi di Forlì il venerdì dalle 16.00 alle 17.30 (quota di iscrizione, comprensiva di abbigliamento e assicurazione 150 euro per tutta la stagione). “Ho giocato a pallavolo per circa 30 anni – dichiara l'allenatrice Ana Paula De Tassis, ex giocatrice brasiliana, naturalizzata italiana –. Sono stata chiamata a giocare sia per la nazionale brasiliana sia per quella italiana (Olimpiadi di Sidney). Terminata la carriera da giocatrice, per 12 anni ho allenato nella Pallavolo Cervia le bambine dai 5 ai 9 anni e solo un anno l’Under 16 perché personalmente mi sento più portata ad allenare le bimbe più piccole. Sono molto contenta di aver scelto di venire a Forlì ad allenare l’Under 12. Qui ho trovato bambine molto disponibili e ricettive nei miei confronti. Dopo un mese il gruppo che alleno è molto attento, per cui già vedo ottime prospettive di crescita futura”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley 2002 Forlì, in campo il settore giovanile: "L'importante è imparare divertendosi"

ForlìToday è in caricamento