Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

World Ducati Week, Dovizioso si conferma imbattibile nella Flat Track Race

Otto fuoriclasse che, in sella ad altrettante Scrambler Flat Track Pro, hanno divertito il pubblico presente sin dalle batterie ad eliminazione diretta, che hanno visto il Dovi superare le varie fasi e arrivare in finale

E' partito alla grande il WDW2018, con le premesse per celebrare degnamente il suo decimo anniversario e superare record e aspettative. La grande festa, che ogni due anni richiama ducatisti e motociclisti da tutto il mondo, e in pieno svolgimento al Misano World Circuit ”Marco Simoncelli”, in programma fino a domenica. A partire da giovedì sera, con una serata in programma nella Darsena di Cattolica, la Riviera ha iniziato a vivere la pacifica invasione dei ducatisti, che prevede anche un “fuori circuito” serale.

Sono già tanti i motociclisti, e non, che hanno raggiunto il circuito di Misano per essere presenti fin dal primo giorno a questa incredibile kermesse. Una lunga coda si era formata già dalle prime ore del mattino, aspettando l’apertura dei cancelli che, dalle 8, permettevano l’accesso al paddock. I primi ad entrare sono stati tre ducatisti giunti in moto dalla Grecia in sella alle loro Multistrada, premiati per il loro entusiasmo e per aver aperto ufficialmente il WDW2018.

Il pubblico del WDW2018 è eterogeneo e proveniente da ogni parte del mondo. Stando ai dati della prevendita si scopre che il 60% delle presenze è italiano, ma è il restante 40% a confermare il potere e l’appeal del marchio Ducati in tutto il mondo. I Ducatisti arrivano dagli USA, Europa, Giappone, Australia, Russia, India, ma anche da Brasile, Nuova Zelanda, Cina e Filippine. Sono arrivati al WDW2018 anche Ken Lu e Lv Fei, i due motociclisti cinesi partiti da Xinjiang (Cina) in sella alle loro Multistrada 1200 Enduro e arrivati a Bologna dopo soli 7 giorni di viaggio. Ken e Fei hanno compiuto un impresa straordinaria, percorrendo oltre 7.575 km attraverso 10 paesi, per poter arrivare al raduno da veri Ducatisti.
 
Componente fondamentale dell’universo Ducatista sono i 147 Desmo Owners Club (su un totale di 270 sodalizi ufficiali presenti in tutto il mondo) arrivati al WDW2018. Un vero e proprio record di presenze, giunti da 33 Paesi per un totale di ben 4.375 membri di DOC. 280 di loro - in rappresentanza di tutti i DOC presenti,s ono stati ricevuti nella splendida e singolare cornice di San Marino, dove si è tenuto il World President Meeting, al quale ha partecipato anche Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding ma anche ducatista vero e appassionato. A conclusione della serata, è stata organizzata una bellissima cena in Piazza della Libertà, uno degli scorci più affascinanti dello storico e affascinante borgo, alla presenza di autorità dello Stato Sanmarinese.
 
Ma il WDW2018 è anche competizione e sfide in pista tra i piloti Ducati. Primo dei due momenti racing previsti dal programma di questa decima edizione, la Scrambler Flat Track Race, disputatasi venerdì pomeriggio nell’Arena del circuito di Misano. Otto tra i piloti Ducati presenti al World Ducati Week (Bayliss, Dovizioso, Rabat, Simeon, Petrucci, Rinaldi, Miller e lo youtuber Pirillo) hanno animato una gara ricca di spettacolari derapate e duelli, che ha visto la vittoria di Andrea Dovizioso, che ha ripetuto la performance del WDW2016, confermandosi imbattibile in questa gara. Otto fuoriclasse che, in sella ad altrettante Scrambler Flat Track Pro, hanno divertito il pubblico presente sin dalle batterie ad eliminazione diretta, che hanno visto il Dovi superare le varie fasi e arrivare in finale, dove si è confrontato con Xavier Simeon, rivelazione di questa Scrambler Flat Track Race. Al terzo posto Danilo Petrucci (come già successo nel 2016) che si è aggiudicato un combattutissimo duello in semifinale con Tito Rabat.

_LG54904_UC66703_Preview-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

World Ducati Week, Dovizioso si conferma imbattibile nella Flat Track Race

ForlìToday è in caricamento