Blog, blog

  • Sfide quotidiane, i fallimenti non esistono: ecco come essere coach di se stessi

  • Fine dell’estate con il vino rosso: i grappoli dell’uva ispirano l’arte

  • La Forlì di una volta: quando non c’era Piazza del Carmine ma via Miseria

  • Terrecotte d’artista nella nostra città

  • Quando fuori Santa Chiara si seppellivano giustiziati e malmorti

  • A Forlì quali cupole potrebbero festeggiare i loro anniversari?

  • Quando l’aria di Vecchiazzano guariva le persone

  • Quando l’arte conta più delle parole: spazio alle opere della prossima mostra al San Domenico

  • La vita a 360 gradi: godersi il nostro tempo alla grande

  • Quel venerdì giorno di mercato l’inferno piovve dal cielo

  • Il miracolo della Madonna del Fuoco nella lunetta esterna della chiesina di via Leone Cobelli

  • Alla riscoperta del portico di San Biagio e della Patrina

  • Alla scoperta della Casa del Palmezzano e della Loza de’ Pont de’ Brocch

  • Alla Biblioteca Saffi di Forlì una nuova scoperta: datato un manoscritto anonimo dell’Ottocento

  • Quando i Signori della Missione si macchiarono di reato ecologico

  • Compie 16 anni lo storico volume "Passeggiate forlivesi" di Mariacristina Gori

  • “A s’avdem da Muslèn”: alla scoperta dell'osteria di Mussolini

  • Statue per la devozione: la Madonna del Carmelo e la bottega faentina dei Ballanti Graziani

  • Problemi di cuore? No, un'opportunità! Ecco le pillole di benessere dell'amore

  • I forlivesi da decenni sulle ali di Icaro

  • Foro Boario: i buoi sono scappati ma il tempo sembra volgere al bello

  • Quando il celebre 'doppio' delle campane del Duomo risorse dalle ceneri della guerra

  • Il Beato Marcolino e le eccellenti testimonianze d’arte che ci eguagliano alle più importanti città artistiche

  • C'era una volta il brefotrofio degli orrori

  • Sant’Antonio a Predappio, una chiesa monumentale nella borgata in collina