Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La Festa della Repubblica a Forlì riassunta in un filmato emozionante

La celebrazione ha avuto il suo momento solenne con la cerimonia dell'alzabandiera in Piazza Ordelaffi davanti alla sede della Prefettura

 

La Festa della Repubblica, celebrata il 2 giugno scorso in centro storico, è oggetto di un emozionante filmato. La celebrazione ha avuto il suo momento solenne con la cerimonia dell'alzabandiera in Piazza Ordelaffi davanti alla sede della Prefettura, dove il prefetto Antonio Corona ha tenuto il discorso alla presenza delle autorità civili e militari. "Voi siete portatori e testimoni dei valori sanciti della nostra Costituzione". Durante la festa aveva colpito l'attenzione in particolare la presenza di una studetessa forlivese con una veste bianca e coi colori della bandiera italiana.

Accanto alla celebrazione militare, alla presenza dei picchetti delle forze armate e di tutte le forze di polizia, ci sono stati anche dei “fuori protocollo”, come l’utilizzo delle colonne sonore di Ennio Morricone per i film di Sergio Leone, tra cui “Il buono, il brutto e il cattivo”, ed ancora Elisa e “Imagine” dei Beatles. Il tutto alternato dalla “musica dal vivo” della banda “Città di Forlì” che ha eseguito l’inno nazionale.  Altro elemento di novità fortemente voluto dal prefetto, per coinvolgere le giovani generazioni nella Festa della Repubblica, l’inserimento nella cerimonia di 8 studenti dell’Istituto Saffi-Alberti, tra cui tre maschi e tre femmine vestiti con vesti solenni, recanti i diversi colori della bandiera italiana.

E’ stato loro l’onore di entrare per ultimi nella piazza e di affiancare i militari del 66° reggimento “Trieste” di stanza in viale Roma. di fianco all'asta della bandiera. La cerimonia ha visto diverse letture, oltre al messaggio del Capo dello Stato Sergio Mattarella, di testi di Carducci e altri. In mezzo alla piazza il prefetto Corona ha spiegato anche i motivi di alcune scelte musicali: “Le musiche di Morricone per celebrare un grande italiano, Sergio Leone, di cui ricorre il trentennale della morte. “Imagine” perché è la musica, non italiana ma realizzata in un Paese che ancora appartiene all’Unione Europea, che è l’inno alla pace, perché la nostra Repubblica si fonda sulla pace”. 

Potrebbe Interessarti

  • Tragico schianto in moto: muore un 28enne, fidanzata in prognosi riservata - VIDEO

  • Le azdore sono le protagoniste della web serie di Paolo Cevoli - IL VIDEO

  • L'Aeronautica Militare di Forlì realizza la nuova livrea di un bus: il video in time-lapse

  • Inferno di fuoco in un appartamento: le immagini dell'intervento dei soccorsi

Torna su
ForlìToday è in caricamento