rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022

All'ospedale la protesta dei lavoratori delle pulizie e servizi: "Chiamati eroi, e poi da 7 anni senza contratto"

Cgil, Cisl e Uil hanno protestato venerdì pomeriggio davanti all'ingresso dell'ospedale Morgagni-Pierantoni per il mancato rinnovo del contratto dei lavoratori che operano negli appalti di pulizie e e servizi

Cgil, Cisl e Uil hanno protestato venerdì pomeriggio davanti all'ingresso dell'ospedale Morgagni-Pierantoni per il mancato rinnovo del contratto dei lavoratori che operano negli appalti di pulizie e e servizi in ambito sanitario e non solo, a seguito della rottura delle trattative per il rinnovo del Contratto nazionale del settore delle pulizie e multiservizi, scaduto da oltre sette anni e che interessa 600.000 lavoratrici e lavoratori a livello nazionale. Amare le considerazioni dei rappresentanti locali del settore: "Siamo stati in prima linea come medici, infermieri ed Oss, ci hanno chiamati 'eroi', ma poi non riusciamo ad avere il rinnovo del contratto da 7 anni".

Video popolari

All'ospedale la protesta dei lavoratori delle pulizie e servizi: "Chiamati eroi, e poi da 7 anni senza contratto"

ForlìToday è in caricamento