Domenica, 20 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vandali sul Giorno del Ricordo, il sindaco: "Chi ha messo il velo di vernice su questa storia è un infame"

Mercoledì è stato il "Giorno del Ricordo" in memoria delle Vittime delle foibe, dell'Esodo Istriano, Fiumano, Giuliano e Dalmata e delle vicende del confine orientale. La cerimonia istituzionale, causa la normativa per l'emergenza covid, si è svolta in forma simbolica e limitata alle rappresentanze istituzionali, associative e delle famiglie degli Esuli. L'appuntamento si è svolto in via Martiri delle Foibe, a Forlì, al monumento "La pietra del ricordo" che fu inaugurato l'anno scorso grazie al lavoro degli studenti del LIceo Artistico Canova e della ditta V.I.V. Vallicelli Metalmeccanica, con il contributo di Bonfiglioli Group.

Al monumento è stata deposta una corona commemorativa. Nella nottata tra martedì e mercoledì la lapide è stata imbrattata di vernice viola. Lo sfregio è stato rimosso già in mattinata prima dell'evento, ma, ha evidenziato il primo cittadino, "l'avrei lasciato per dimostrare quanta infamia e stupidità c'è ancora. Chi ha usato un velo di vernice per infagare questa storia è un infame". Quella delle Foibe, ha sottolineato Zattini, "è stata una delle grande vergogne della nostra Repubblica, che ha abbandonato; si tratta di gente che ha chiesto un risarcimento morale e di essere considerati italiani e persone che hanno subìto la peggiore, quella di essere espulse. La storia è storia e questa è drammatica".

Si parla di

Video popolari

Vandali sul Giorno del Ricordo, il sindaco: "Chi ha messo il velo di vernice su questa storia è un infame"

ForlìToday è in caricamento