rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024

La storia del cimitero monumentale ripercorsa da Alvaro Lucchi: tanti illustri personaggi sono sepolti qui

Un'opera di 815 pagine, divisa in tre volumi. Vent'anni per concretizzarla. Porta la firma dello storico Alvaro Lucchi la guida che racconta la storia, l'arte e la cultura del Cimitero Monumentale di Forlì, recentemente riconosciuto dalla Regione Emilia Romagna come luogo di rilevanza storico-artistica e valore culturale. Già in passato erano state realizzate significative iniziative per valorizzare l’ottocentesco sepolcreto, che costituisce una delle più significative architetture della Romagna, dove sono sepolti illustri personaggi cittadini, come Marco Palmezzano, Piero Maroncelli, Aurelio Saffi, Antonio Fratti, Achille Cantoni, Alessandro Fortis, Carlo Brighi (Zaclèn), Fulcieri Paulucci de Calboli, Luigi Ridolfi, Angelo Masini, Giuseppe Martuzzi, Giuseppe Verzocchi, Icilio Missiroli, Roberto Ruffilli, Franco Agosto, Diego Fabbri, Aldo Zambelli, Maceo Casadei. Sono pure presenti le tombe delle famiglie più importanti della città, come ad esempio: Albicini, Becchi, Bordi, Benedetti, Bonavita, Bondi, Bordandini, Croppi, Dal Pozzo, Ercolani, Fratti, Guarini, Lazzarini, Lovatelli, Manoni, Matteucci, Mazzoni, Manoni, Missiroli, Orsi Mangelli, Pantoli, Pasini, Petrucci, Randi, Paulucci di Calboli, Ravaioli, Reggiani, Romagnoli, Saffi, Santarelli, Santucci, Quartaroli, Vallicelli, Vincenzi, Violani, Zambelli e Zanotti. 

Video popolari

La storia del cimitero monumentale ripercorsa da Alvaro Lucchi: tanti illustri personaggi sono sepolti qui

ForlìToday è in caricamento