Negozi sfitti in centro storico, la manifestazione dei "lumini rossi": la Lega sfila in un corteo funebre

Il corteo dimostrativo, promosso dalla Lega, per denunciare il crollo di presenze, le vetrine sfitte e i negozi chiusi in centro storico a Forlì era stato posticipato a venerdì sera per non intralciare lo svolgimento dei 'Mercoledì del cuore'

Venerdì sera le strade del centro storico di Forlì sono state teatro dela manifestazione dei “lumini rossi” della Lega Nord per denunciare la “morte” del commercio in centro. Il punto di ritrovo è stato corso Mazzini. Si tratta di una delle iniziative che la Lega ha deciso di mettere in atto da qui alle elezioni comunali del 2019. Nei giorni scorsi gli esponenti del Carroccio hanno effettuato un sondaggio: hanno votato 597 persone, con un 87% di favorevoli a chiedere lo stop alla ztl e parcheggi gratuiti dopo le 18,30, mentre gli altri non l'hanno rifiutato, ma hanno proposto integrazioni, per esempio anticipare i parcheggi gratuiti alle 16,30.

Il capogruppo in Consiglio comunale Daniele Mezzacapo, nel presentare nei giorni scorsi l'iniziativa dei "lumini rossi", ha quindi attaccato il sistema 'Mercurio' per gli accessi impropri alla Ztl: "I dati diffusi dal Comune indicano ad ora circa 2.500 multe già fatte, che moltiplicate per 81 euro a multa, fa più di 200mila euro che il Comune incasserà. Questo dimostra che le telecamere sono state spacciate per la sorveglianza, ma sono in verità per fare cassa".

Si parla di

Video popolari

Negozi sfitti in centro storico, la manifestazione dei "lumini rossi": la Lega sfila in un corteo funebre

ForlìToday è in caricamento