Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Medici in prima linea contro il covid: "L'amore per i malati è sempre stato il nostro faro"

 

"L'amore per i malati è sempre stato il nostro faro. Abbiamo anche pianto per chi non ce l’ha fatta". In occasione della visita del governatore Stefano Bonaccini all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì, durante la quale ha ringraziato medici, infermieri e operatori socio-sanitari impegnati nella lotta contro il covid-19, il direttore del Dipartimento Toracico dell’Ausl Romagna, Venerino Poletti, ha descritto con voce commossa il periodo di convivenza col virus e con la paura, ma "senza farci paralizzare. Abbiamo sorriso a chi era più in difficoltà di noi". Poi ha citato il filosofo francese Albert Camus: "Ci hanno indicato come eroi, ma sappiamo che non è vero. Ci interessa agire come esseri umani".

Ha quindi preso la parola la coordinatrice del Pronto Soccorso, la dottoressa Elisabetta Guidi, che ha ricordato il periodo di degenza in ospedale del marito proprio a causa del Covid-19. "Era attaccato al respiratore, ma ero qui riuscivo e riuscivo ad essergli più vicino". Quindi è intervenuto il dottor Paolo Masperi, direttore dell’ospedale "Morgagni-Pierantoni": "Tutto il personale ha reagito ed ognuno ha dato il suo contributo. Abbiamo avuto un importante impatto dal punto di vista dei dati epidemiologici e siamo stati il secondo territorio in ambito romagnolo per percentuale di contagiati. Abbiamo avuto la fortuna che l'inizio del picco epidemico è coinciso con le misure imposte dal governo, che ci ha permesso di gestire con efficacia l'emergenza".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ForlìToday è in caricamento