Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coppa Italia Serie D, mister Campedelli: "Sarà un banco di prova. Dobbiamo farci trovare pronti"

Un banco di prova importante quindi quello che il Forlì affronterà domenica contro l'Axys Zola che permetterà al mister di capire finalmente a che punto è lo stato di crescita della sua nuova creatura.

 

Dopo la tragedia del "Ponte Morandi" a Genova e il conseguente stop in segno di lutto a tutte le gare di Coppa Italia in programma domenica scorsa, il Forlì di Nicola Campedelli si appresta ad affrontare il primo turno preliminare domenica alle ore 16 a Zola Predosa (Bologna) contro i padroni di casa dell'Axys Zola. Sabato mattina il mister dei galletti si è presentato in sala stampa voglioso e determinato per affrontare questa prima sfida ufficiale della nuova stagione. Biancorossi con l'organico quasi al completo salvo le defezioni di Mazzotti, sulla via del recupero, Ferri, che sta cercando la migliore condizione atletica e Valerio che invece presenta una situazione più complicata a un ginocchio.

Con ancora qualche dubbio dell'undici che partirà titolare contro gli emiliani, mister Campedelli predica "impegno e voglia di vincere contro qualunque avversario", sottolineando come la squadra lo stia seguendo passo passo nel suo modo di lavorare nonostante sia lo staff che buona parte della rosa siano completamente nuovi. "Sono curioso e voglioso di avere risposte dal campo - ha evidenziato Campedelli -. Qualunque risultato sarà utile per crescere nel nostro processo".

Un banco di prova importante quindi quello che il Forlì affronterà domenica contro l'Axys Zola che permetterà al mister di capire finalmente a che punto è lo stato di crescita della sua nuova creatura.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ForlìToday è in caricamento