Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presepe vivente dei bambini, la tradizione è confermata grazie ad un filmato

 

L'emergenza sanitaria da covid-19 non mette nel cassetto il tradizionale Presepe Vivente dei Bambini, organizzato dai Centri Educativi Domus Coop con la collaborazione delle Scuole La Nave, dell’Associazione “Gli Elefanti” e di tante realtà educative, scuole, associazioni e parrocchie di Forlì. L'edizione 2020 vivrà in una formula alternativa. Non si svolgerà in centro storico, per evitare assembramenti, ma attraverso un video che racconta l’attività e l’esperienza che si sta vivendo nei Centri Educativi Domus Coop e nelle Scuole La Nave.

"Quando, in accordo con il Comune, abbiamo deciso di non rappresentare il Presepe Vivente - racconta Massimo Fabbri, responsabile dei Centri Educativi Domus Coop – eravamo ben consapevoli che stavamo rinunciando a qualcosa di importante per noi e per la città. Il Presepe in Centro Storico con tutti i ‘nostri’ bambini e ragazzi, accompagnato dalla grande partecipazione popolare, è sempre stato un momento molto sentito. Tuttavia ci sembrava riduttivo lasciar passare questo tempo segnato dal Covid-19 senza mettere a tema il Natale, senza proporre un gesto significativo per noi, per i ragazzi e per la città".

È nata così l’idea di realizzare un video: "La bella notizia è che, pur dentro a questa situazione, bambini, ragazzi ed educatori hanno voglia di mettersi in gioco per raccontare il Natale con creatività e rinnovato desiderio - rivela Fabbri -. Per riuscirci abbiamo chiesto l’aiuto di alcuni amici: l’attore e scrittore Giampiero Pizzol, il pittore Franco Vignazia e il videomaker Paolo Montanari. Pizzol ha scritto il testo poetico sul Presepe, al quale Vignazia si è ispirato per la realizzazione del dipinto che accompagna il video. Ogni realtà ha fatto ricorso alla propria creatività per raccontare il Presepe".

I ragazzi del Centro Educativo Charlie Brown hanno realizzato le varie scene del Presepe Vivente presso la Parrocchia di Coriano e hanno costruito e dipinto delle sagome a grandezza naturale dei personaggi del presepe per il video. I bambini del Centro Educativo San Martino hanno costruito un grande plastico del presepe e insieme ai ragazzi delle Medie hanno riprodotto celebri dipinti della Natività, mettendo in scena i quadri viventi. L’Associazione “Gli Elefanti” ha costruito un presepe lavorando sul significato delle statuine.

Ogni classe della Scuola Primaria e Secondaria di I° grado La Nave durante il periodo d’Avvento ha lavorato sui personaggi del presepe tradizionale creando cartelloni, allestendo presepi in classe o nell’atrio della scuola e realizzando, in costume, scene di vita sul presepe. "Tutti questi contributi sono stati assemblati con cura da Paolo Montanari in un video che mette a tema il Natale e il Presepe con una creatività diversa, ma altrettanto autentica. Il Presepe Vivente dei Bambini 2020 è diventato una nuova stupenda occasione di vivere questo periodo coinvolgendoci con tutti i nostri ragazzi", conclude Fabbri. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ForlìToday è in caricamento