Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il tecnico cerca di mettersi in salvo, poi il crollo: il video del dramma della chiusa di San Bartolo

Il tecnico della Protezione Civile ha trovato la morte giovedì pomeriggio, inghiottito nel crollo di parte della chiusa di San Bartolo, dove stava effettuando dei rilievi fotografici lungo la passerella della diga, da tempo sorvegliata speciale per problemi d'infiltrazione d'acqua nel suolo

 

Danilo Zavatta lascia una moglie ed una giovane figlia. Il tecnico della Protezione Civile ha trovato la morte giovedì pomeriggio, inghiottito nel crollo di parte della chiusa di San Bartolo, dove stava effettuando dei rilievi fotografici lungo la passerella della diga, da tempo sorvegliata speciale per problemi d'infiltrazione d'acqua nel suolo. Improvvisamente la prima campata della struttura è ceduta e Zavatta è precipitato mentre cercava di mettersi in salvo, perdendo la vita. Il tutto si è consumato in pochissimi secondi. Prima le urla dei Vigili del Fuoco, che intimavano di allontanarsi velocemente.

Il suo corpo è stato trovato nella tarda serata dal personale del 115. Il Dipartimento della Protezione Civile ha espresso "il più sincero cordoglio" per la scomparsa del collega. "Nel porgere le più sentite condoglianze ai familiari", il Capo del Dipartimento, Angelo Borrelli, rinnova la stima e l‘apprezzamento per tutte le componenti, strutture operative e i volontari che con dedizione operano ogni giorno nei molteplici ambiti di Protezione Civile".

Lo speciale

CROLLA LA CHIUSA DI SAN BARTOLO: MUORE TECNICO DELLA PROTEZIONE CIVILE
IL DRAMMATICO CROLLO: LA MORTE IN DIRETTA - VIDEO ESCLUSIVO
LA VIABILITA': COME CAMBIA LA CIRCOLAZIONE SULLA RAVEGNANA

Potrebbe Interessarti

Torna su
ForlìToday è in caricamento