Un murale per la "libertà della scienza": un albero blu colora la palazzina in Piazzale del Lavoro

In continuità con il festival di maggio, su promozione delle aziende private e del Comune di Forlì, il muro rientra tra gli interventi coordinati dal Centro di Aggregazione Giovanile “Officina52”

Entro la fine della settimana è prevista la conclusione del murale di Daniele Nitti, in arte Hope, in piazzale del Lavoro. Il muro, finanziato da aziende del territorio (At.Ed2, Climatek, Cna Forlì e Ivas Colore Forlì) ha come riferimento, in linea con il tema del Festival “Murali”, l'articolo 33 della Costituzione “L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento”, in tributo a figure storiche della scienza come Galileo Galilei.

In continuità con il festival di maggio, su promozione delle aziende private e del Comune di Forlì, il muro rientra tra gli interventi coordinati dal Centro di Aggregazione Giovanile “Officina52”, con la direzione artistica di Marco Miccoli. Tra gli altri eventi di questa appendice del festival Murali, è prevista la decorazione dei restanti muri del parcheggio della Barcaccia a partire da sabato 22 settembre, all'interno delle iniziative della Settimana del Buonvivere che sostiene l’intervento artistico di circa 50 writers locali.

Daniele nasce a Triggiano nel 1982 e vive e lavora tra Italia, Brasile e Spagna; per il suo intervento a Forlì ha scelto di rappresentare un enorme “albero stellato” che in questi giorni ruba lo sguardo di chi transita su una delle arterie più trafficate della città.

Video popolari

ForlìToday è in caricamento